Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Acerra, De Luca vuole la quarta linea…

Pubblicato

in



“Dobbiamo realizzare la quarta linea del termovalorizzatore di Acerra per evitare il blocco dell’impianto durante i lavori di manutenzione e dobbiamo deciderlo al piu’ presto: occorrono 120 milioni e se cominciamo oggi, verra’ realizzata e messa in esercizio tra due anni”. Cosi’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che e’ intervenuto ad Avellino alla consegna del primo lotto dei lavori per la bonifica del sito Isochimica. Sul fronte dell’emergenza che provochera’ lo stop di 40 giorni al termovalorizzatore di Acerra (Napoli), De Luca ha annunciato che la Regione Campania “sta individuando un sito di sua proprieta’ per stoccare le 70 mila tonnellate di rifiuti e contemporaneamente liberare i piazzali stracolmi degli Stir”. “Il problema – ha poi aggiunto – lo risolveremo definitivamente quando avremo realizzato i 15 impianti di compostaggio previsti sul territorio regionale. Quest’anno apriremo i primi tre cantieri, cominciando da quello di Pomigliano (Napoli)”.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Allarme dello Smi: ‘In Campania mancano le mascherine nelle ex Guardia Medica’

Pubblicato

in

Allarme dello Smi: ‘In Campania mancano le mascherine nelle ex Guardia Medica’.

In una nota Ernesto Esposito componente della direzione Nazionale Smi lancia l’allarme: “Siamo in una fase arancione molto delicata per la infezione da covid 19 con l’influenza stagionale alle porte e molti nostri iscritti lamentano la mancata fornitura di DPI sia nel numero che nella qualità”,ciò nonostante i medici della continuita’ assistenziale sono in prima linea senza le protezioni previste dalle norme vigenti.

Per tale motivazione abbiamo deciso in tutte le Asl della Campania di effettuare una ricognizione tramite i nostri iscritti” medici sentinella dello smi “delle criticita’ rilevate per trasmettere informative dettagliate alle autorita’ competenti.

Non e’ possibile, aggiunge la nota, che ancora oggi mancano i DPI, esistono inoltre sedi non idonee strutturalmente e logisticamente alla esecuzione del servizio dove mancano in alcuni casi i minimi requisiti ‘ previsti dall’a.c.n. vigente ;non e’ applicata da molti direttori sanitari la legge regionale 1570/2004 che prevede in servizio minimo due medici per turno in ogni presidio su tutto il territorio Regionale senza deroghe o eccezioni.

“La tutela della sicurezza e dei diritti dei colleghi ed rispetto delle normative vigenti e’ al primo posto nell’impegno sindacale dello smi per tale motivo non la riteniamo materia di trattativa con la parte pubblica ;i dati raccolti dal nostro monitoraggio che partira’ nei prossimi giorni in primis dalle Asl Napoli 1 ,2,3 e dalla Asl di Benevento si estenderanno poi a tutta la Regione e saranno trasmessi alle direzioni generali ” conclude la nota

Continua a leggere



Castellammare di Stabia

Castellammare, resta in carcere il ‘branco’ che pestò il carabiniere in villa

Pubblicato

in

Castellammare di Stabia. Il tribunale del riesame ha confermato gli arresti per i sei ragazzi ritenuti responsabili del pestaggio di Giovanni Ballarò, carabiniere in servizio presso la stazione di Gragnano, la notte del primo agosto scorso.

 

Il tribunale delle Libertà ha respinto i ricorsi presentati dai legali dei sei imputati. Resta ai domiciliari il 42enne Manuel Spagnulo che, estraneo all’aggressione, è accusato di aver rubato, come si evince dalle immagini del sistema di videosorveglianza, il borsello del carabiniere finito sull’asfalto a seguito dell’aggressione. Ballarò, libero dal servizio, era intervenuto per sedare una rissa per motivi di viabilità e stava riprendendo con il suo cellulare l’episodio prima di essere brutalmente aggredito riportando un trauma cranico commotivo.

 

Indagini lampo dei militari che in meno di due giorni riuscirono ad identificare le persone coinvolte nella rissa tra cui un minorenne.  Restano quindi in carcere  il 29enne Ferdinando Imparato, il 24enne Giovanni Salvato, il 19enne Pio Lucarelli, Antonio Longobardi e Carmine Staiano. A questi si aggiunge Pasquale D.M., 17enne e unico minorenne del branco.

Continua a leggere



Le Notizie più lette