Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Castellammare di Stabia

Paponi al 94′ regala un pezzo di serie B alla Juve Stabia

Pubblicato

in



La Juve Stabia è incredibile e immortale. Ancora una volta in questa stagione le Vespe decidono la sfida oltre il 90esimo grazie ad un rigore di Paponi che fissa il punteggio finale sull’1-0. La capolista con questi tre punti consolidano il vantaggio in classifica sulle inseguitrici.
Prima frazione tra calabresi e stabiesi povera di emozioni e di occasioni da gol. Padroni di casa che probabilmente hanno cercato di più il vantaggio con un giro palla notevole e qualche timido tentativo verso la porta di Branduani: prima Borello che con il mancino dopo dieci minuti mette paura alla Juve Stabia, poi è lo stesso Borello bravo a trovare Vivacqua in area ma il suo colpo di testa termina a lato. Vespe apparse invece contratte per tutti i 45 minuti, hanno sicuramente difeso bene con la solita attenzione ma in avanti Paponi e compagni non hanno mai calciato verso la porta e questo è un dato anomalo visto che i ragazzi di Caserta presentano il miglior attacco del girone.
Il secondo tempo comincia proprio come si è concluso il primo: Rende che prova a fare la partita, Juve Stabia a difendersi e provare a ripartire in contropiede. La prima buona chance della ripresa capita proprio ai padroni di casa con Negro di testa, servito dal solito Vivacqua, che non trova però lo specchio di porta. Caserta si accorge della difficoltà dei suoi e intorno all’ora di gioco decide di stravolgere la rosa con tre cambi. Proprio uno dei nuovi entrati, Mezavilla, colpisce di testa senza però mettere in difficoltà Savelloni. Ma è ancora il Rende ad andare vicinissimo al vantaggio sempre con Negro, sfortunato scivola prima di battere a rete verso Branduani. Dopo 15 minuti di stallo totale, la Juve Stabia va ad un passo dal gol dell’1-0 ancora una volta con Mezavilla, imbeccato in aria da Elia, va in anticipo sul portiere avversario ma calcia fuori.
E’ incredibile quanto accade al Lorenzon di Rende: all’ultimissimo secondo Blaze commette un’incredibile sciocchezza stendendo Elia in area di rigore. Dagli undici metri Paponi spiazza Savelloni e decide la sfida.

Continua a leggere
Pubblicità

Castellammare di Stabia

Castellammare, resta in carcere il ‘branco’ che pestò il carabiniere in villa

Pubblicato

in

Castellammare di Stabia. Il tribunale del riesame ha confermato gli arresti per i sei ragazzi ritenuti responsabili del pestaggio di Giovanni Ballarò, carabiniere in servizio presso la stazione di Gragnano, la notte del primo agosto scorso.

 

Il tribunale delle Libertà ha respinto i ricorsi presentati dai legali dei sei imputati. Resta ai domiciliari il 42enne Manuel Spagnulo che, estraneo all’aggressione, è accusato di aver rubato, come si evince dalle immagini del sistema di videosorveglianza, il borsello del carabiniere finito sull’asfalto a seguito dell’aggressione. Ballarò, libero dal servizio, era intervenuto per sedare una rissa per motivi di viabilità e stava riprendendo con il suo cellulare l’episodio prima di essere brutalmente aggredito riportando un trauma cranico commotivo.

 

Indagini lampo dei militari che in meno di due giorni riuscirono ad identificare le persone coinvolte nella rissa tra cui un minorenne.  Restano quindi in carcere  il 29enne Ferdinando Imparato, il 24enne Giovanni Salvato, il 19enne Pio Lucarelli, Antonio Longobardi e Carmine Staiano. A questi si aggiunge Pasquale D.M., 17enne e unico minorenne del branco.

Continua a leggere



Campania

Coronavirus, altri 8 contagiati a Castellammare: due stranieri in ospedale

Pubblicato

in

“L’Asl Na 3 Sud ci ha comunicato che altri 6 cittadini di Castellammare di Stabia sono risultati positivi alla coronavirus.

 

Si tratta di un 61enne, di una 50enne, di un 50enne, di una 80enne, di un 47enne e di una 42enne che di recente si sono sottoposti al tampone, il cui esito ha confermato il contagio da Covid-19″.

Lo ha comunicato il sindaco di Castellammare, Gaetano Cimmino sulla sua pagina facebook. E poi ha spiegato: “Tutti si trovano attualmente in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva e a loro auguro di guarire in fretta, al pari degli altri 38 cittadini attualmente alle prese con il coronavirus. L’Azienda Sanitaria, purtroppo, ci ha anche comunicato il ricovero presso il Covid Hospital di Boscotrecase di due persone che erano risultate positive. Si tratta di una 59enne di origine ucraina e di un 37enne di origine cinese.

La pandemia continua a mettere a dura prova il nostro territorio e dobbiamo tenere alta la guardia per limitare la diffusione del contagio. Rispettare le regole è fondamentale, a partire dall’utilizzo corretto della mascherina, dal distanziamento sociale e da una frequente igienizzazione delle mani. In questa fase occorrono grande senso di responsabilità e prudenza. La tutela della salute pubblica è una mia assoluta priorità. Insieme vinceremo questa sfida. Insieme ce la faremo.

Continua a leggere



Le Notizie più lette