Sfida pirotecnica, ma anche piena di errori, tra due delle squadre che più hanno operato sul mercato del girone C. Alla fine, la Cavese festeggia il ritorno alla vittoria, rocambolesca ma pesante, arrivata in extremis, grazie al rigore realizzato dal fresco ex Sainz-Maza, spagnolo al debutto coi metelliani. Inizia bene la partita dei bianconeri  di casa, che già al 7’ trova la rete con il neo-acquisto Miracoli.Esordio in rete per l’ex Brescia che capitalizza a porta sguarnita un bell’assist di un compagno sugli sviluppi della punizione da media distanza. Gioca discretamente la squadra di Torrente, ma la Cavese non molla. Traversa di Fella: sberla deviata sul legno da Pane. Il pareggio arriva: pane atterra Rosafio, dal dischetto da centro De Rosa. Nel secondo tempo la Leonzio trova ancora il raddoppio con Laezza bravo al 50’ a staccare di testa su corner di Squillace ma la Cavese resta sul pezzo e qualche minuto dopo trova il pari con Fella con un bel tiro dalla distanza. Entrambe vogliono l’intera posta in palio. Al 74’ secondo calcio di rigore per la Cavese ed espulsione di Pane. Sul dischetto va Sainz-Maza, che fino a qualche giorno addietro vestiva la casacca leontina, che batte Polverino. La reazione rabbiosa dei siciliani: tiro di Rossetti e conclusione da due passi di Gomez che manda sul legno



Pubblicità'

Paponi al 94′ regala un pezzo di serie B alla Juve Stabia

Notizia Precedente

La curva Nord dell’Inter attacca la società, Koulibaly e il Napoli sul razzismo

Prossima Notizia