Paestum. Il pastificio Di Martino ha sovvenzionato due borse di studio per un nuovo scavo nel Parco archeologico

Un bando di concorso pubblicato dal Parco Archeologico di Paestum per l’attribuzione di due borse di studio finalizzate alla realizzazione di una nuova campagna di scavo in uno degli isolati abitativi della città greca, nell’ambito del progetto #ilgustodellascoperta, giunto al terzo anno. A sostenere la ricerca pestana è il pastificio Di Martino, proprietario del marchio Antonio Amato, che, anche quest’anno, ha sovvenzionato le due borse di studio del valore di novemila euro ognuna, permettendo così il prosieguo della ricerca sugli ambienti domestici a Poseidonia nei secoli VI e V a. C. e l’approfondimento in merito agli aspetti della vita quotidiana, finora ancora troppo poco conosciuti. Il bando è rivolto a giovani archeologi italiani o europei, già con esperienza. La selezione avverrà attraverso la valutazione dei titoli posseduti e mediante colloquio. E’ possibile presentare la propria candidatura consultando direttamente il sito web del Parco.

Regina Ada Scarico
Contenuti Sponsorizzati