google news

Sgombero a Napoli, benzina e bande chiodate contro la polizia: uno dei manifestanti rimane ustionato

Napoli. Tensioni per lo sgombero delle ville abusive di via Camaldolilli: residente ustionato, 4 persone in Questura per essere ascoltate. Mattinata di tensione per lo sgombero delle villette abusive dove stamattina è stato eseguito lo sgombero in vista dell’abbattimento. Le forze di polizia sono state accolte con bande chiodate sulla carreggiata mentre uno dei manifestanti […]

    Napoli. Tensioni per lo sgombero delle ville abusive di via Camaldolilli: residente ustionato, 4 persone in Questura per essere ascoltate. Mattinata di tensione per lo sgombero delle villette abusive dove stamattina è stato eseguito lo sgombero in vista dell’abbattimento. Le forze di polizia sono state accolte con bande chiodate sulla carreggiata mentre uno dei manifestanti ha riportato ustioni al viso e capelli e barba bruciati. L’uomo è salito su un capannone annesso ad una delle villette abusive ed ha minacciato di darsi fuoco. Le fiamme gli hanno ustionato il viso e bruciato barba e capelli. Durante le tensioni con i residenti, due rappresentanti delle le forze dell’ordine, tra cui il dirigente dei commissariato di Giugliano, oggi responsabile dei servizi della Questura di Napoli, Pietropaolo Auriemma, è stato inondato di benzina dai manifestanti. Alla fine le due villette abusive sono state sgomberate tra molte tensioni. Saranno ora consegnate al direttore dei lavori che dovrà eseguire la demolizione su disposizione dell’autorità giudiziaria. In Questura a Napoli vengono ascoltate quattro persone. Benzina, riferisce la Questura, è stata lanciata contro le forze dell’ordine. Inoltre, all’alba erano state posizionate a terra bande chiodate che hanno danneggiato i mezzi della Polizia arrivati sul posto.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV