Ischia.Due consigli comunali – quello di Lacco Ameno e di – si sono svolti oggi nell’isola d’Ischia non solo per ricordare le vittime e gli sfollati del terremoto del 21 agosto 2017, ma per sollecitare il Governo ad intervenire con urgenza per avviare le opere di ricostruzione. E’ stato dapprima il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, ad elencare – alla presenza del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, e dei commissari straordinari alla ricostruzione, Schilardi, e all’emergenza, Grimaldi – i provvedimenti necessari, a suo giudizio, per sbloccare le opere e avviare la ricostruzione. Si tratta di una serie di misure: “Proroga della sospensione dei tributi e del ristoro in favore dei Comuni interessati dal sisma; proroga del ristoro per il mancato gettito dell’Imu e della Tasi; estensione delle norme sul ristoro per il mancato gettito della Tari; proroga della sospensione dei pagamenti dei ratei dei mutui concessi ai privati”. Misure in buona parte condivise anche dal Comune di . E’ stato invece il primo cittadino di , Giovan Battista Castagna, a ricordare – nel corso del Consiglio comunale – gli attimi drammatici di quel 21 agosto dello scorso anno e a dare testimonianza del lavoro svolto dalla Protezione Civile e ha illustrato le ragioni del conferimento della cittadinanza onoraria al Capo dipartimento. Anche Castagna ha sottolineato la necessita’ di procedere senza ulteriori ritardi alla fase della ricostruzione.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..