Spari la notte scorsa nel quartiere napoletano di Scampia. In via Labriola una vettura, Una Matiz, in sosta è stata danneggiata da due colpi di pistola. Sul posto è giunta la polizia per gli accertamenti del caso. Il proprietario, un pregiudicato della zona, ha riferito che la macchina era ferma da tempo. La polizia ha deciso di vederci chiaro e non crede all’ipotesi che si sia trattato di una stesa ma che l’avvertimento era rivolto proprio a lui. Si tratta di Filippo Aprea, classe 1983, con precedenti per rapina, armi, stupefacenti e nel
2015 indagato anche per associazione a delinquere di stampo camorristico. Ha
riferito alle forze dell’ordine di non aver ricevuto minacce e di non conoscere il motivo per il
quale hanno esploso colpi di pistola contro la sua auto. Sta di fatto che i proiettili si sono conficcati nella portiera. Quell’auto aveva il ermo amministrativo e non era marciante. Per tale ragione l’avrebbe lasciata sotto casa della suocera.



Napoli, così i Formicola gestivano le piazze di spaccio nel ‘Bronx’. I NOMI DEI 24 INDAGATI

Notizia precedente

Violentata in ospedale prima dell’esame radiologico

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..