Napoli. “Contro i violenti e gli incivili che continuano ad aggredire il personale sanitario e a sfasciare pronto soccorso e altre strutture sanitarie non bisogna avere alcuna pietà e giustificazione, perché è un fenomeno in preoccupante crescita, come conferma l’aggressione ai danni dell’infermiere del San Giovanni Bosco, che va fermato subito”. Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale “per fermare queste persone la strada migliore è quella della repressione che passa anche attraverso l’incriminazione per quanti più reati possibile e non solo quello di aggressione e lesione”. “Chi aggredisce una persona impegnata a garantire l’assistenza sanitaria, nei fatti, mette a rischio anche la vita di altre persone che non possono avere la necessaria assistenza” ha aggiunto Borrelli per il quale “ai responsabili di atti di violenza vanno anche attribuite tutte le spese che si devono sostenere per riparare i danni creati”.

LEGGI ANCHE  Truffa un'anziana, arrestata finta postina a Boscotrecase
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, maggioranza spaccata: salta il consiglio comunale

Notizia precedente

Violenta le figliolette della compagna, finisce in cella 55enne di Alife

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..