Condanna all’ergastolo per Stefano Perale, il docente cinquantenne accusato di aver ucciso nel giugno 2’17 nel suo appartamento, a Chirignago  in provincia di Venezia, Anastasia Shakurova, 30 anni, e il fidanzato Biagio Buonomo Junior, 31enne di Sant’Arpino in provincia di Caserta. Le due vittime vennero narcotizzate dopo essere state invitate a cena, poi scatto’ il duplice delitto. Ieri il pm, Giorgio Gava, aveva replicato all’arringa dei difensori di Perale, Matteo Lazzaro e Nicoletta Bortoluzzi, che avevano chiesto l’assoluzione dell’imputato per incapacita’ di intendere e volere, seguiti poi dagli interventi dei rappresentanti delle parti civili. Il giudice ha infine accolto la tesi dell’accusa, secondo le quali Perale, reo confesso, avrebbe architettato il duplice delitto, mosso dalla gelosia nei confronti del rapporto che aveva instaurato con il compagno Biagio Buonomo. Il giudice ha disposto il massimo della pena, al netto dello ‘sconto’ del rito abbreviato, che in questo caso cancella l’obbligo di isolamento diurno. e’ stato riconosciuto colpevole di duplice omicidio aggravato dalla premeditazione, per vilipendio di cadavere, per violenza sessuale aggravata nei confronti di e per procurato aborto.

#EFEFEF; padding-top: 5px;">
LEGGI ANCHE  Premio Collaterale 'La Pellicola D'oro'

Invito a cena con delitto: condannato all’ergastolo il prof assassino
di Redazione Cronache per Cronache della Campania

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Killer professionista per Matarazzo: il pedofilo ucciso con un colpo al cuore

Notizia precedente

Le prime pagine di oggi giovedì 26 luglio

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..