Seguici sui Social

Rubriche

Prosegue la rassegna Summer Concert nei luoghi d’arte di Terra di Lavoro

Pubblicato

il

Summer

L’Associazione Anna Jervolino e l’Orchestra da Camera di Caserta propongono Summer Concert, escursioni musicali nei luoghi d’arte di Terra di Lavoro; itinerari per orecchie e occhi curiosi.
La Rassegna è sostenuta dal MiBACT e dalla Regione Campania ed alla sua realizzazione collaborano le Città di Caiazzo e Piedimonte Matese, i comuni di Carinola, Pietramelara e Sessa Aurunca, l’Associazione Byblos ed il Mucirama di Piedimonte Matese, la Pro Loco di Carinola e l’Associazione Mozart di Sessa Aurunca.
Venerdì 15 giugno alle ore 21.000, nella chiesa SS Annunziata di Carinola, Nikos Lavasas al pianoforte (Schumann – Fantasia op. 17; Liszt – sonata in Si minore S. 178). Domenica 17 presso la Chiesa di San Pietro del Franco a Caiazzo, Andrea De Vitis alla chitarra (Johann Kaspar Mertz: An Malvina, Scherzo, Sehnsucht, Fantaisie hongroise; Alexandre Tansman: Suite in modo polonico, Cavatina, Danza Pomposa; Francisco Tárrega: Capriccio Arabo, Recuerdos de la Alhambra, Rosita; Johann Sebastian Bach: Ciaccona – dalla Partita in re minore per violino solo BWV 1004). Entrambi i concerti sono a ingresso gratuito.

Continua a leggere
Pubblicità

viaggi e turismo

Estate 2021 mete preferite: dove si va e quando si parte

Estate 2021 mete preferite e i trend per quest’estate vedono prime Puglia e Sardegna. Le vacanze-tipo dureranno in media una settimana e la maggior parte dei vacanzieri partirà tra luglio e agosto.

Pubblicato

il

Estate 2021 mete preferite

Estate 2021 mete preferite e i trend per quest’estate vedono prime Puglia e Sardegna. Le vacanze-tipo dureranno in media una settimana e la maggior parte dei vacanzieri partirà tra luglio e agosto.

 

Tutti vogliono l’Italia. Un recentissimo sondaggio realizzato da SpeedVacanze.it, il più grande tour operator italiano specializzato in viaggi di gruppo, su un campione di 2 mila uomini e 2 mila donne di età compresa tra i 18 e i 50 anni, intervistati dal 14 al 21 giugno 2021, conferma gli scenari di previsione già elaborati dal tour operator specializzato in viaggi e crociere di gruppo.

Oltre 7 italiani su 10 trascorreranno le vacanze al mare (73%), mentre il 10% sceglierà città d’arte e borghi, il 9% andrà in montagna, campagna o agriturismo ed il 4% opterà per una crociera.

Estate 2021 mete preferite

Estate 2021 mete preferite

A partire con un gruppo di amici un significativo 32% dei vacanzieri, mentre con il partner andrà in vacanza il 28% degli italiani ed i solitari sono il 5% del campione.

Le vacanze-tipo dureranno in media 7 o 8 giorni (57%) ed a concedersi invece 2 settimane di vacanze sarà invece il 18% dei viaggiatori. La maggior parte dei vacanzieri (78%) partirà tra luglio (28%) e agosto (50%).

In queste tre regioni top dellestate 2021, Speed Vacanze mette in evidenza un quasi tutto-esaurito per i tour esperienziali.

Estate 2021 mete preferite

Estate 2021 mete preferite

In cima alle mete turistiche più ricercate dagli italiani per le vacanze dell’estate 2021 si confermano: Puglia dove si prevedono 2,2 milioni di arrivi e 12 milioni di presenze, Sardegna con 2 milioni di arrivi e 10 milioni di presenze e Sicilia con 1,8 milioni di arrivi e 9 milioni di presenze.

Come il Tour dei Trulli, da Bari —terra di San Nicola e patria dellorecchietta fatta in casa— a Polignano, vera e propria chicca affacciata sul mare, famosa per i suoi aforismi impressi nelle bianche scalinate del centro storico. E poi Monopoli, i trulli di Alberobello, Locorotondo e più a sud Torre Guaceto, la città bianca di Ostuni con le sue stradine ripide, i laghi Alimini e infine Lecce, la regina per eccellenza del barocco.

Oppure il Tour nellArcipelago della Maddalena, tra natura incontaminata, scogliere a picco sul mare color cobalto e spiagge da sogno, a bordo di una lussuosa barca a vela in giro tra gli isolotti più belli del nord della Sardegna, da Caprera alla spiaggia di Budelli, dallisola di Spargi alle acque più limpide del Mediterraneo.

LEGGI ANCHE  Afragola, scippo ai danni di una 80enne: arrestato 35enne

Estate 2021 mete preferite

Estate 2021 mete preferite

O ancora il Tour a Favignana, uno dei luoghi più magici della Sicilia, tra il mare azzurro e cristallino dellisola dellarcipelago delle Egadi e la sabbia candida di San Vito Lo Capo, tra le architetture storiche di Palermo ed i colori del tramonto nelle Saline di Marsala. E poi ancora lIsola delle Femmine e la Riserva dello Zingaro.

Complessivamente SpeedVacanze stima 40 milioni di arrivi che genereranno quest’estate 170 milioni di presenze.

Senza dimenticare la vela italiana che non ha mai spopolato come questanno. Dopo il Covid, gli italiani vogliono fare tutto quello che non avevano mai fatto prima e la vacanza in barca a vela è la vacanza-esperienza che sta andando per la maggiore, in località come larcipelago della Maddalena, ma anche allIsola dElba, Capraia e Corsica e nelle Isole Pontine: Ventotene, Ponza e Palmarola.

«Ad incidere positivamente su questa tendenza di crescita dei flussi turistici è stata soprattutto lintroduzione del green passvoluto dal Governo, accolto positivamente dall’89% degli intervistati quale azione utile a garantire una vacanza in sicurezza»commenta Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedVacanze.it, portale che per primo ha introdotto in Italia lesclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo e per single.

Si impennano anche le ricerche sul web. Speed Vacanze ha calcolato che nelle prime 3 settimane di giugno 2021 a smanettare online alla ricerca di unidea per le prossime vacanze estive siano stati 21 milioni di italiani, navigando alla ricerca di una meta turistica, informandosi su una determinata località o più semplicemente guardano se vi fossero delle offerte particolarmente vantaggiose.

«E sono infatti in crescita anche le prenotazioni. Che si tratti di informarsi o di prenotare, certo è che gli italiani hanno voglia di riprendere in mano la loro vita e ripartire, meglio se attraverso un viaggio in cui socializzare e tornare ad abbracciarsi, sentendosi nuovamente liberi» conclude Giuseppe Gambardella.

L’imprenditore italo-inglese proprio sulla socializzazione ha costruito il successo del marchio SpeedVacanze da lui creato, avviando fin dai primi anni di attività un’importante collaborazione con MSC Crociere, la più grande compagnia di navigazione italiana, che lo porta oggi ad essere l’unico tour operator a proporre viaggi per single e di gruppo a bordo delle bellissime navi della Mediterranean Shipping Company (MSC).

Continua a leggere

Tv

Alfredo Cerrone e Gennaro Filippone tra i protagonisti di ‘Generazione 56K’

I giovani attori, protagonisti di “Generazione 56K”, sonno stati entrambi scoperti dall’Agenzia PM5 Talent di Peppe Mastrocinque

Pubblicato

il

Alfredo Cerrone e Gennaro Filippone

Alfredo Cerrone e Gennaro Filippone tra i protagonisti di “Generazione 56K”, la nuova serie italiana Netflix

I giovani attori Alfredo Cerrone e Gennaro Filippone (entrambi scoperti dall’Agenzia PM5 Talent di Peppe Mastrocinque) sono tra i protagonisti di Generazione 56K, la nuova serie italiana Netflix – prodotta da Cattleya, parte di ITV Studios, e realizzata in collaborazione con The Jackal, gruppo Ciaopeople – disponibile su Netflix in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

Diretta da Francesco Ebbasta (che firma i primi 4 episodi) e Alessio Maria Federici (i restanti 4) Generazione 56K è una serie di genere comedy, ambientata tra Napoli e Procida e basata su un’idea originale di Francesco Ebbasta e da lui scritta insieme a Costanza Durante, Laura Grimaldi e Davide Orsini, che ne è anche head writer.

Alfredo Cerrone e Gennaro Filippone, entrambi studenti dell’Università del Cinema di Napoli, si ritroveranno coinvolti in 8 episodi raccontati attraverso un continuo ponte temporale tra gli anni Novanta e i giorni nostri, in un costante flashback tra l’infanzia dei protagonisti e la loro vita oggi. Anni di grandi cambiamenti in cui le relazioni umane, l’amicizia e l’amore rimangono le uniche, vere costanti.

Alfredo Cerrone e Gennaro Filippone

GENERATION 56K (L to R) ALFREDO CERRONE as DANIEL BAMBINO and GENNARO FILIPPONE as LUCA BAMBINO in episode 106 of GENERATION 56K Cr. MARGHERITA PANIZON/NETFLIX © 2021

Alfredo Cerrone (14 anni, vive a Castel Volturno (CE) originario di Napoli), nella serie interpreta la versione da bambino di Daniel Mottola (Angelo Spagnoletti nella sua versione adulta). Daniel Mottola è un bambino con due grandi passioni: i videogiochi e Ines, la sua vicina di casa. Intraprendente e spigliato con gli amici Sandro e Lu, coraggioso con i nemici, Daniel è invece un ragazzino timido e imbranato quando si tratta di sentimenti.

“Interpretare il ruolo di Daniel Mottola da bambino è stata un’esperienza fantastica, sia perché questa serie ha segnato il mio esordio come attore, sia perché mi sono divertito tantissimo. Ho fatto nuove amicizie, trascorrendo due mesi indimenticabili. Mi sono ritrovato molto in questo personaggio, poiché è molto simile a me sotto diversi aspetti. Recitare è sempre stata una mia grande passione ed oggi posso dire che il sogno si è avverato. Quando mi hanno scelto per interpretare Daniel ho provato una grande gioia. Avevo studiato il copione per diverse settimane, perché avevo veramente tanta paura, poi una volta sul set, conoscendo l’intero cast, mi sono tranquillizzato superando l’ansia”.

LEGGI ANCHE  Ospina: 'Partita difficilissima, ora testa al campionato'

Gennaro Filippone (12 anni di Pozzuoli) è la versione da bambino di Lu (Gianluca Fru nella loro versione adulta). Lu è un bambino buono e leale, che condivide con i suoi amici la passione per i videogiochi. È sempre preoccupato per qualsiasi iniziativa partorita dalle menti molto più fervide e coraggiose di Daniel e Sandro, che lo apostrofano spesso con “Stai zitto Lu!”, anche per via delle sue terribili gaffe.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Laborart colpisce ancora con Dominique Donnarumma: da ‘Il commissario Ricciardi’ a ‘Generazione 56k’

“Interpretare questo personaggio è stata molto divertente. Luca è un bambino molto diverso da me, poiché è timido, ha problemi a relazionarsi con gli amici e non vuole fare determinate cose per paura di sbagliare e di essere bullizzato. Quindi è stato molto stimolante per me interpretare questo personaggio diverso da me. Prima di questa serie ho lavorato come attore non protagonista nei film “Pinocchio” di Matteo Garrone e “I Fratelli De Filippo” di Sergio Rubini. Ma con “Generazione 56 k” ho vissuto un’esperienza diversa, più completa ed emozionante. La mia passione per la recitazione è nata quando ero molto piccolo. Giocando a calcio, quello che faccio tuttora, i miei compagni di squadra mi chiamavano Mario Merola, per la mia dote di prendere falli inesistenti, quindi mi dicevano sempre che ero molto bravo a recitare. A furia di ripetermi che ero un bravo attore, ho voluto mettermi in gioco ed ho iniziato a studiare presso l’Università del Cinema di Acerra e spero di crescere e fare altre nuove esperienze come attore”.

Continua a leggere
longobardi logo