Napoli. Due stese di camorra ieri a San Giovanni a Teduccio. In totale 33 i colpi esplosi nelle due sparatorie che ha visto come protagonisti di due schieramenti criminali in guerra da tempo ovvero i Mazzarella-D’Amico da una parte e i Rinaldi-Reale-Formicola dall’altra. Prima 13 colpi di pistola calibro 9×21 esplosi nel pomeriggio poco dopo le 17,30 nel bunker dei Rinaldi, al Rione Villa, e precisamente in via Sorrento poi in serata una sparatoria all’esterno di una pizzeria sul corso San Giovanni a Teduccio, sotto l’influenza dei mazzarelliani con venti bossoli recuperati dalle forze dell’ordine. Anche se a quanto risulta alle forze dell’ordine la pizzeria è di proprietà di un uomo imparentata con un boss del clan Formicola, legati invece ai Rinaldi. Le tante persone per bene che abitano al rione Villa sono stanchi di subire questa situazione e chiedono alle forze dell’ordine di presidiare le uniche quattro vie di uscita dal rione in modo da bloccare  o in entrata o in uscita i pistoleri che ogni giorno fanno scorribande armate mettendo a repentaglio la loro incolumità.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati