Marano, banditi falliscono il colpo e fuggono attraverso l’asilo: paura per i bimbi

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Marano ieri mattina due malviventi armati di pistole, hanno tentato di rubare una Citroen Capture, parcheggiata a pochi metri dall’asilo comunale di via San Rocco.
A bordo dell’autovettura c’era una donna residente nella zona, che alla vista dei due rapinatori ha ingranato la retromarcia per darsi alla fuga ma durante la manovra si  scontrata contro un veicolo in sosta. Lo schianto, che ha attirato l’attenzione dei genitori che accompagnavo i figli all’asilo e di alcuni commercianti, ha costretto i malviventi alla fuga. I due, armi in pugno, si sono dileguati attraversando il cortile della scuola materna tra genitori, bambini e personale amministrativo nel mentre si accingevano ad entrare nell’istituto. Sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di via Nuvoletta, guidata dal capitano Gabriele Lo Conte. I militari dell’Arma, che hanno raccolto la denuncia della proprietaria della Renault, sono al lavoro per risalire all’identità dei rapinatori. La zona di San Rocco e San Marco, popolose frazioni periferiche del comune di Marano, sono da tempo diventate ambite ai criminali. Poche settimane fa la scuola elementare, frequentata da oltre trecento bambini, fu saccheggiata da ignoti nel cuore della notte. I banditi, in quell’occasione, riuscirono a portar via decine di computer e tablet, mettendo a segno un colpo di oltre quindici mila euro.






LEGGI ANCHE

Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Giugliano, naso rotto ad ausiliario del traffico per una multa

Una aggressione particolarmente grave ha visto un vigilino subire una frattura al setto nasale per un ticket da 50 centesimi non pagato. Il sindaco...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE