Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Primo Piano

Molotov contro l’ingresso del centro migranti di Pietralcina, il sindaco: “Non è razzismo”

Pubblicato

il



Benevento. Una bottiglia incendiaria è stata lanciata da sconosciuti contro l’ingresso di un centro che ospita 11 cittadini stranieri. E’ avvenuto ieri sera nella contrada San Nazzaro di Pietrelcina. Le fiamme hanno danneggiato la porta e parte della parete esterna. A lanciare l’allarme sono stati gli stessi migranti che erano all’interno della casa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la bottiglia molotov è stata lanciata verso le 23,30 da un’auto in corsa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che indagano sull’episodio. Il centro di accoglienza viene gestito direttamente dal Comune attraverso una cooperativa sociale che rientra nella rete “Welcome” della Caritas di Benevento. Ospiti della struttura sei ragazzi arrivati Al momento, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi. “Pietrelcina – commenta il sindaco Domenico Masone – è la comunità accogliente per eccellenza. Non è un episodio di razzismo o intolleranza. Alcuni di questi ragazzi sono molto conosciuti e amati in paese perchè vivono qui da quasi tre anni. Le cause sono da ricercarsi altrove.Se questa è una intimidazione  – ha affermato Masone -, io da domani avvierò l’iter amministrativo per chiedere al servizio centrale nazionale Sprar il raddoppio del numero di persone da accogliere, da 30 a 60”.
Solidarietà ai migranti è stata espressa anche da don Nicola De Blasio, direttore della Caritas di Benevento: “Come Caritas esprimiamo solidarietà ai ragazzi colpiti, ai dipendenti e ai collaboratori della cooperativa il Melograno, al Comune nella persona del sindaco Masone, che ha scelto che la sua amministrazione aderisse al Manifesto dei piccoli Comuni Welcome”. Dentro, sei ragazzi ospiti dello Sprar, arrivati due giorni prima. Sono stati loro a spegnere il principio di incendio. “Siamo molto rammaricati per quanto hanno vissuto ieri notte i nostri ragazzi, ma ancora più determinati di ieri a portare avanti la nostra campagna per il Welcome e per una società civile che non indietreggia di fronte al malaffare e alle chiusure opportunistiche”, dichiara Angelo Moretti, coordinatore della Caritas di Benevento. Pietrelcina nel maggio 2017 ha vinto il bando nazionale Sprar per 30 posti riservati ad adulti. A luglio 2017 il progetto è stato finanziato e affidato alla cooperativa “Il Melograno”. “Se questa è una intimidazione – afferma il sindaco Domenico Masone –, io da domani avvierò l’iter amministrativo per chiedere al servizio centrale nazionale Sprar il raddoppio del numero di persone da accogliere, da 30 a 60”.

Continua a leggere
Pubblicità

Primo Piano

Napoli, annuncia il suicidio via social: 39enne salvata dalla polizia

Pubblicato

il

Napoli,annuncia suicidio social,salvata polizia
foto di repertorio

Napoli, annuncia il suicidio via social: 39enne salvata dalla polizia.

Aveva annunciato sui social di aver assunto una grossa quantita’ di farmaci con l’intento di porre fine alla propria vita a causa di problemi economici. Scattato l’allarme grazie ad alcune segnalazioni, gli agenti della polizia postale sono riusciti a risalire all’identita’ della donna e a raggiungere in tempo la sua abitazione.

Il fatto e’ accaduto a Napoli. Protagonista una 39enne che ha pubblicato su un social post col quale chiedeva aiuto e affermava di aver assunto una grossa quantita’ di farmaci con l’intento di farla finita. Gli accertamenti informatici sul profilo hanno consentito di accertare l’identita’ della donna.

Gli agenti della Polizia Postale di Napoli, coordinati dal vicequestore Maria Rosaria Romano, hanno raggiunto l’abitazione della donna. Era distesa sul letto in stato di incoscienza, dovuto proprio all’assunzione di una grande quantita’ di ansiolitici. Allertato il 118, e’ stata successivamente soccorsa ed ora e’ fuori pericolo. La donna ha poi detto di essere esasperata a causa di problemi economici.

Continua a leggere

Le Notizie più lette