Castellammare di Stabia. Sequestrati 24 chili di hashish: arrestata una donna di origini romane. Scoperto anche il ‘paccotto’, con panetti finti di legno. I finanzieri della Compagnia di Castellammare hanno intercettato due automobili che dal centro cittadino si dirigevano verso il casello autostradale in direzione di Napoli. I finanzieri, insospettiti, hanno pedinato i due veicoli che sono stati bloccati presso l’area di servizio di San Nicola Est a Caserta. All’interno di una delle vetture sono stati trovati 24 chili di hashish, suddivisi in panetti.

Nel corso della perquisizione, le fiamme gialle hanno scoperto che tra i panetti sequestrati vi erano anche degli involucri, apparentemente di hashish, ma che erano semplicemente dei pezzi di legno ben camuffati. I grossisti, evidentemente, avevano provveduto a rivestire i pezzi di legno con del cellophane in modo da farli assomigliare ai panetti di droga, truffando così gli acquirenti. Al termine degli accertamenti, una donna è stata arrestata per traffico di stupefacenti, mentre un’altra persona è stata denunciata per lo stesso reato.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati