Milena Santirocco: “Volevo farla finita”. La maestra di ballo si era inventata il rapimento

SULLO STESSO ARGOMENTO

Milena Santirocco, la maestra di ballo e fitness di Lanciano scomparsa il 28 aprile scorso e ritrovata viva a Castel Volturno dopo sei giorni di ricerche voleva uccidersi.

La 54enne si era allontanata volontariamente da casa con l’intento di suicidarsi. Lo ha confessato lei stessa durante l’interrogatorio di ieri davanti al pm di Lanciano, Silvia di Nunzio.

Nessun sequestro di persona, dunque, come ipotizzato in un primo momento e come lei stessa aveva raccontato agli agenti del commissariato di Castel Volturno dove è stata ritrovata.

    Milena ha spiegato agli investigatori i motivi del suo gesto: una difficile situazione familiare ed economica, aggravata dalla morte del padre, le hanno creato forti preoccupazioni per il futuro.

    Dopo aver lasciato l’auto a Torino di Sangro e inviato una foto ai familiari di lei tra le scogliere, ha percorso decine di chilometri a piedi. Poi, con passaggi di fortuna in auto, è arrivata in Campania dove ha trascorso diversi giorni, anche dormendo in strada.

    Sabato ha tentato di togliersi la vita gettandosi nelle acque della Riserva naturale foce del Volturno. Poi, ha chiesto aiuto in un bar di Castel Volturno, dove è stata poi ritrovata.

    Milena è stata visitata in ospedale e ora si trova in un luogo sicuro.

     


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!

    Per favore inserisci il tuo nome qui

    DALLA HOME

    Femminicidio Anna Scala: Comune di Piano di Sorrento parte civile

    Femminicidio Anna Scala:il Comune di Piano di Sorrento ha deliberato di costituirsi parte civile nel processo per il femminicidio di Anna Scala, la donna uccisa il 17 agosto 2023 a Piano di Sorrento. L'udienza preliminare si terrà nei prossimi giorni presso il Tribunale di Torre Annunziata. "La decisione di costituirci...

    LEGGI ANCHE

    CRONACA NAPOLI