Napoli, a Chiaiano banditi assaltano hamburgheria: il proprietario pubblica il video

Napoli. Due banditi incappucciati hanno tentato di sfondare la...

Napoli, inaugurato al Santobono il nuovo Centro Ustioni Pediatrici

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un nuovo fiore all’occhiello per l’Ospedale Santobono di Napoli: è stato inaugurato oggi il nuovissimo Centro Ustioni Pediatrici, un’eccellenza unica in Italia per tecnologie e tecniche all’avanguardia. Un traguardo che rappresenta un passo fondamentale per la cura dei piccoli pazienti campani, che non dovranno più recarsi fuori regione per ricevere le cure necessarie.

PUBBLICITA

La cerimonia di inaugurazione si è svolta alla presenza del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha espresso grande soddisfazione per la realizzazione di questo nuovo reparto: “Un centro di grandi ustioni per i bambini non c’era in Campania e questa è una delle realizzazioni che ci dà maggiore orgoglio. Oggi creiamo un centro all’avanguardia che sono sicuro porterà grande sollievo e soddisfazione a tutti i nostri concittadini”.

Il Centro Ustioni Pediatrici del Santobono si distingue per l’elevato livello tecnologico e per la dotazione di apparecchiature all’avanguardia. Un fiore all’occhiello che rappresenta un punto di riferimento non solo per la Campania, ma per l’intero Paese.

Le ustioni rappresentano la terza causa di morte nei bambini e il loro trattamento richiede un approccio complesso e specialistico. Il nuovo centro del Santobono è in grado di offrire ai piccoli pazienti le cure migliori, garantendo loro un percorso di cura completo e personalizzato.

Numeri che testimoniano l’impegno

Tra il 2022 e il 2023, il Santobono ha già trattato 120 bambini con ustioni, di cui il 70% con ustioni gravi o gravissime. Un impegno che si traduce in numeri concreti: l’80% dei ricoveri sono chirurgici e durano in media 15 giorni.

L’impegno del Santobono non si limita solo alla cura, ma si estende anche al campo della ricerca e dell’innovazione. Dal 2021, in collaborazione con Cutiss e l’Università di Zurigo, l’ospedale è centro di riferimento per l’Italia di uno studio clinico di frontiera che testa l’utilizzo della cute autologa bioingegnerizzata nella cura delle ustioni gravi.

Il Santobono è l’unico polo pediatrico italiano che partecipa allo studio ed è il centro che ha effettuato il maggior numero di innesti in Italia. Inoltre, ha effettuato il primo trapianto al mondo di cute autologa bioingegnerizzata in un neonato.

Il nuovo Centro Ustioni Pediatrici del Santobono rappresenta un’eccellenza al servizio del territorio campano e di tutto il Paese. Un traguardo che conferma l’impegno dell’ospedale nella cura dei piccoli pazienti e nella ricerca di soluzioni innovative per migliorare la loro qualità di vita.


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE