Napoli evade dai domiciliari dopo litigio con la moglie: “Meglio in carcere che a casa”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un uomo di 33 anni del centro storico di Napoli ha deciso di violare i domiciliari per sfuggire a un litigio con la moglie. L’uomo, già sottoposto a detenzione domiciliare, non è stato trovato in casa durante un controllo di routine da parte dei Carabinieri.

Le ricerche non sono durate a lungo: l’evaso si è infatti presentato spontaneamente all’ingresso della caserma Pastrengo, sede anche della stazione Carabinieri di Napoli San Giuseppe. Stanco dei contrasti con la moglie, ha chiesto di parlare con un maresciallo e ha espresso il desiderio di scontare la pena in carcere, piuttosto che rimanere a casa.

L’uomo è stato arrestato per evasione e ha trascorso la notte in camera di sicurezza. Il giudice dovrà ora decidere se convalidare l’arresto e disporre il suo trasferimento in carcere.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

CALCIO MERCATO, il Napoli su Lukaku e il neo promosso Como prepara il colpo Icardi

In attesa che si sistemino le tante panchine ancora in attesa del loro nuovo 'padrone' (le ultime danno PIOLI in avvicinamento al Napoli, con contratto biennale più opzione per un'ulteriore stagione), con DE ZERBI ancora in attesa di proposte concrete (oltre a quelle di Porto e Marsiglia) dopo il...

Il cantautore casertano Valerio Piccolo firma la canzone del film di Paolo Sorrentino

Il poliedrico artista di Caserta, Valerio Piccolo, noto musicista, cantautore, traduttore e adattatore per libri, teatro e cinema, firma la canzone originale "E si' arrivata pure tu" per il nuovo film di Paolo Sorrentino, "Parthenope", in concorso al 77esimo Festival del cinema di Cannes. "Sono onorato e felice di contribuire...

CRONACA NAPOLI