Monte di Procida, giovane pusher finisce agli arresti domiciliari

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri di Monte di Procida lo tenevano d’occhio e sapevano che il giovane pusher era in strada per spacciare.

E così dopo aver osservato i suoi movimenti hanno deciso di intervenire. Lo hanno bloccato e perquisito. Il giovane, Giovanni Di Meo, 20 anni, già noto alle forze dell’ordine, non si è opposto e si lasciato perquisire anche se consapevole di quello che i militari avrebbero trovato.

E infatti nelle tasche del giubbotto vi erano 2 grammi di cocaina e 2 stecchette di hashish per complessivi 7 grammi di sostanza stupefacente.

    Il giovane è stato portato in caserma e dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura di Napoli Nord, per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    All’ospedale di Pozzuoli ricoveri bloccati, garantite solo urgenze e oncologi

    Pozzuoli. A causa delle scosse di terremoto che si...

    DALLA HOME

    All’ospedale di Pozzuoli ricoveri bloccati, garantite solo urgenze e oncologi

    Pozzuoli. A causa delle scosse di terremoto che si stanno susseguendo nell'area dei Campi Flegrei, l'ospedale Santa Maria delle Grazie  di Pozzuoli ha adottato alcune misure per ridurre il carico di lavoro e garantire la sicurezza dei pazienti. I ricoveri ordinari e quelli programmati sono stati bloccati. Le dimissioni dai...

    Novara, influencer biellese ricoverata in fin di vita dopo incidente domestico: è giallo

    Quello che inizialmente era stato rubricato come un incidente domestico si sta trasformando in un mistero. Soukaina El Basri, trentenne di Biella di origine marocchina e nota influencer nel settore beauty e fashion, è al centro di un caso sempre più intricato. La donna è stata soccorsa nei giorni...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE