Esplosione nella centrale idroelettrica di Suvaina: 3 morti, 3 feriti e 6 dispersi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tragedia nel pomeriggio di oggi alla centrale idroelettrica di Suviana, sull’Appennino bolognese. Un’esplosione ha causato la morte di tre persone, mentre altre tre sono rimaste ferite e sei risultano disperse.

Il bilancio definitivo è stato comunicato dalla Prefettura di Bologna. Sul posto si sono recati Vigili del Fuoco, Carabinieri e Soccorso Alpino per le ricerche dei dispersi. Le operazioni di soccorso sono rese ancora più difficili dalla scarsa visibilità all’interno della centrale, dovuta a un incendio sviluppatosi dopo l’esplosione.

Il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, è in costante contatto con il Prefetto di Bologna per seguire l’evolversi della situazione.

    Cordoglio e mobilitazione istituzionale

    “Una terribile tragedia che ha colpito il nostro territorio”, ha commentato il Sindaco Metropolitano di Bologna, Matteo Lepore. “Sto seguendo con apprensione le notizie che vengono dal luogo dell’incidente e mi sto dirigendo lì insieme al Prefetto”, ha aggiunto Lepore, sottolineando che il Comune è in stretto contatto con le autorità competenti per il coordinamento dei soccorsi e il sostegno alle persone colpite.

    Anche il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha espresso il proprio cordoglio per le vittime e la vicinanza ai feriti e alle loro famiglie. “Un evento drammatico che colpisce la nostra comunità – ha dichiarato Bonaccini – siamo vicini ai soccorritori che stanno lavorando senza sosta per cercare i dispersi e fare chiarezza su quanto accaduto”.

    Le cause dell’esplosione sono ancora da accertare. Sul posto sono presenti anche i tecnici dell’Enel e i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bologna, che stanno svolgendo i primi rilievi per ricostruire la dinamica dell’incidente.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    DALLA HOME

    Napoli, rissa spiaggia delle Monache. Autobus bloccati per la sosta selvaggia in via Posillipo

    Napoli. Giornata infernale quella trascorsa per cittadini e turisti che hanno affollate le spiagge della città. A Posillipo sono dovuti intervenire i Carabinieri per una rissa scoppiata, per cause ancora da accertare, al Lido delle Monache. In via Posillipo traffico in tilt per colpa della sosta selvaggia. Autobus bloccati, impossibile...

    LEGGI ANCHE

    CRONACA NAPOLI