IL FATTO

Discarica di rifiuti nella zona del porto di Napoli, denunciato 62enne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli è stata teatro di un’azione decisa dei carabinieri del nucleo forestale, che hanno scoperto e denunciato due persone per illecita gestione di rifiuti e smaltimento non autorizzato di acque di dilavamento. Il primo caso riguarda un uomo di 62 anni, titolare di un’attività per la raccolta rifiuti, denunciato per gestione illecita e scarichi non autorizzati.

Durante un controllo su un’area demaniale marittima all’interno del porto di Napoli, l’uomo è stato sorpreso mentre stoccava rifiuti in un’area non autorizzata, utilizzando autocompattatori e cassoni. Il secondo caso riguarda una donna di 42 anni, amministratrice unica di una società di costruzione e assemblaggio di natanti, denunciata per lo scarico illegale di acque di dilavamento nella pubblica fognatura senza alcun trattamento e senza autorizzazione.

Il controllo dell’azienda ha rivelato questa pratica non conforme alle normative vigenti. Entrambi i casi sono stati portati all’attenzione dell’autorità giudiziaria, dimostrando l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare fenomeni di gestione illecita di rifiuti e di smaltimento non autorizzato di acque di dilavamento, che possono arrecare gravi danni all’ambiente e alla salute pubblica.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Napoli, agguato alle Case Nuove: arrestato Francesco Matteo

Ieri mattina, la Polizia di Stato ha arrestato un...
DALLA HOME

Giochi per l’oratorio e il grest da fare al chiuso: idee divertenti per tutte le età 

In un mondo sempre più dominato dalle tecnologie e dagli schermi, è fondamentale offrire ai bambini e ai ragazzi esperienze coinvolgenti. Tuttavia, quando le condizioni atmosferiche non permettono di svolgere attività all’aperto, diventa essenziale trovare alternative altrettanto divertenti ma che non richiedono l’impiego di uno spazio esterno. Pertanto, l’organizzazione...
TI POTREBBE INTERESSARE

LA CRONACA