Napoli, caccia ai fornitori dello scultore pusher Maurizio Travaglini

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dovrà spiegare al magistrato stamanednel corso dell’interrogatorio di garanzia il possesso di droga e armi e soldi in casa lo scultore e artista presepiale Maurizio Travaglini, noto come Mitra, arrestato ieri dalla polizia a Fuorigrotta.

L’operazione è stata condotta nel pomeriggio di martedì dagli agenti del commissariato San Paolo, impegnati in un servizio di controllo del territorio. Durante il transito nei pressi della stazione della metropolitana di Bagnoli-Agnano Terme, hanno notato uno scooter con a bordo un individuo che ha effettuato uno scambio con una donna in cambio di denaro.

Successivamente, la donna è salita sullo scooter con il conducente, dirigendosi verso via Terracina. I poliziotti li hanno seguiti e fermati poco dopo, trovando il conducente in possesso di denaro contante, hashish e la donna con un’altra dose della stessa sostanza.



    Sospettando la presenza di ulteriori elementi rilevanti, la polizia ha esteso il controllo all’abitazione di Travaglini a Bagnoli e a un deposito da lui utilizzato in via Campegna. Le indagini hanno portato al rinvenimento di cocaina, munizioni, armi, materiale per il confezionamento della droga e una notevole somma di denaro.

    A seguito di ciò, Travaglini è stato arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione. L’acquirente è stata invece sanzionata amministrativamente per detenzione di stupefacenti per uso personale. Le accuse sono gravi e il 55enne rischia una lunga detenzione.

    Le indagini non sono ancora concluse. La polizia vuole risalire ai fornitori di Travaglini e capire se agisse per conto di qualcuno. Tuttavia, la notevole quantità di denaro sequestrata ha sollevato sospetti circa l’acquisto di droga da parte del 55enne da parte dei clan locali, con eventuali debiti ancora da saldare.

    Chi è lo scultore Maurizio Travaglini

     

    Maurizio Travaglini è uno scultore originario del quartiere Bagnoli a Napoli. Negli anni passati, Travaglini ha proposto vari progetti per la riqualificazione della periferia Ovest di Napoli, compreso un “walk of fame” tra Coroglio e piazza Bagnoli per commemorare gli operai dell’Italsider.

    Tra i più rinomati artisti di Napoli, Travaglini non solo si dedica all’arte presepiale, ma anche alla creazione di sculture d’arredamento. Circa dieci anni fa, Travaglini ha denunciato il furto di una statua di tufo che aveva realizzato per un progetto con l’associazione Napoli Sotterranea, in un previsto scambio con l’ente che gestisce la miniera di sale di Cracovia. L’opera, completata nel 2006, era rimasta nel suo studio poiché il progetto si era bloccato, e fu rubata nel 2015.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Francesco Benigno è stato squalificato dall'Isola dei Famosi dopo meno di una settimana. La produzione del reality ha comunicato la decisione con una nota ufficiale, senza specificare i "comportamenti non consoni e vietati dal regolamento" che hanno portato all'espulsione dell'attore. Benigno, dal canto suo, ha duramente contestato la squalifica sui...
    Nel corso del terzo tentativo di arbitrato per dirimere la controversia sul pagamento di 19,5 milioni di euro di stipendi arretrati spettanti a Cristiano Ronaldo, l'ex stella della Juventus ha finalmente ottenuto giustizia al di fuori delle aule di tribunale. Il collegio arbitrale incaricato di risolvere la questione, composto...
    Le indagini sulla presunta partecipazione a scommesse illegali nel calcio hanno portato a conseguenze serie per quattro giocatori, attualmente o ex del Benevento Calcio, che rischiano una squalifica di tre anni. Gaetano Letizia, Francesco Forte, Enrico Brignola e Christian Pastina sono i nomi coinvolti nel caso, che ha scosso...
    Il 10 maggio a Giffoni Valle Piana l'ottava edizione Leonardo 2024 a Giancarlo Giannini. Per la prima volta l’attore sarà premiato non solo perché simbolo del cinema italiano ma come progettista tecnico. Presentano Pino Strabioli e Alba Parietti. Tema la luna: interverrà Giani Togni. I premiati: per la Divulgazione Scientifica Alberto Luca Recchi per...

    IN PRIMO PIANO