Sentenza omicidio Giogiò Cutolo: tensione con i parenti del giovane assassino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Momenti di tensione si sono registrati all’esterno del Tribunale dopo la lettura della sentenza. I parenti del 17enne condannato hanno inveito contro i parenti e amici di Giogiò, che da stamattina erano in sit-in per chiedere giustizia.

Daniela Di Maggio, madre di Giovanbattista Cutolo, il 24enne musicista ucciso a Napoli lo scorso 31 agosto, ha commentato la condanna a 20 anni di carcere per il 17enne L.B., definendola “un percorso di violenza”.

Di Maggio ha criticato il comportamento dei parenti del killer, che all’esterno del Tribunale per i minorenni di Napoli hanno offeso e minacciato gli amici di suo figlio. “Sono delle persone becere, che non contano niente”, ha detto.

    La madre di Giogiò ha poi parlato del percorso di riabilitazione del ragazzo condannato: “La riabilitazione la sta facendo, vediamo come ne esce. Se non si riabilita la coscienza, esci e delinqui e uccidi di nuovo”.

    Sulla pena inflitta al 17enne, Di Maggio ha detto: “E’ un percorso di violenza, per questo ha avuto il massimo della pena, perchè ha ucciso Giogio’ volontariamente e ha sparato a mio figlio mentre scappava”.

    L’avvocato del 17enne, Davide Piccirillo, ha dichiarato che il ragazzo ha mostrato segni di ravvedimento e ha collaborato con le indagini. “Ci aspettavamo una pena meno dura”, ha detto Piccirillo, annunciando che presenterà appello.

    Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha commentato la sentenza dicendo: “E’ sicuramente stata fatta giustizia. Sicuramente questo non ci restituisce Giogio’ e non risana una ferita che è ancora viva nella città”.

    Manfredi ha aggiunto: “Credo che la pena sia giusta. È chiaro che la Costituzione ci dice che la detenzione deve essere un percorso di riabilitazione e mi auguro che questo dettato costituzionale si possa realizzare”.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    A Napoli operazioni di controllo della Polizia Locale

    Gli agenti della Polizia Locale di Napoli Unità Operativa...
    DALLA HOME

    A Napoli operazioni di controllo della Polizia Locale

    Gli agenti della Polizia Locale di Napoli Unità Operativa Avvocata hanno effettuato due distinte operazioni di controllo del territorio. Durante queste operazioni, mirate a garantire ordine e rispetto delle normative, sono stati sanzionati diversi comportamenti irregolari dalle forze dell'ordine. Intervento in via Montesanto In un primo intervento, svoltosi in via Montesanto, gli...

    Napoli, furto al pub Mamma Mia a Secondigliano: ladro ruba il barattolo delle mancece

    Napoli.Un insolito furto al Pub Mamma Mia in Corso Secondigliano: un uomo è entrato nel locale e si è impossessato del barattolo delle mance lasciato dai clienti per i camerieri. Il proprietario ha condiviso sui social media le immagini delle telecamere di sorveglianza che hanno catturato il momento del furto....

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE