Nursind vince causa legale e ottiene risarcimento per 68 infermieri ad Avellino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Tribunale di Avellino ha emesso una sentenza che condanna l’Azienda Ospedaliera Moscati al pagamento di oltre 300.000 euro in risarcimenti per 68 infermieri.

Il Nursind, rappresentato dall’avvocato Domenico De Angelis, ha ottenuto la vittoria in una causa riguardante i tempi di vestizione e i passaggi di consegne. Secondo Romina Iannuzzi, segretaria territoriale Nursind ad Avellino, il tempo impiegato per vestire l’uniforme prima dell’inizio del turno dovrebbe essere considerato come parte dell’orario lavorativo e quindi retribuito.

La sentenza ha stabilito che ai 68 infermieri spettino circa 4.500 euro ciascuno, oltre alla soddisfazione di vedere riconosciuto un diritto a lungo trascurato. Il segretario nazionale Nursind, Andrea Bottega, ha commentato che è importante far trionfare i diritti dei lavoratori, soprattutto quando si tratta di questioni contrattuali che i datori di lavoro devono rispettare.

    La situazione evidenzia la necessità di ricorrere ai tribunali per garantire ai lavoratori, in questo caso agli infermieri, la giusta retribuzione che meritano.

    In conclusione, la vittoria legale ottenuta da Nursind rappresenta un successo per i diritti dei lavoratori e ribadisce l’importanza di difendere le condizioni lavorative dei professionisti sanitari in Italia.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, omicidio Coppola respinto il ricorso di Petrucci: resta in carcere

    Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto il ricorso presentato dall'avvocato Antonio Bucci a favore di Gennaro Petrucci, l'imprenditore ritenuto il mandante dell'omicidio dell'ingegnere Salvatore Coppola. Petrucci, già detenuto, resta in carcere. Petrucci, marito 73enne dell'imprenditrice antiracket Silvana Fucito, è accusato di aver assoldato un killer, Mario De...

    Avellino: maltratta la moglie e i due figli, scatta divieto di avvicinamento

    È stato emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai familiari per un 40enne di Frigento, a seguito dell'ennesimo episodio di maltrattamenti nei confronti della moglie e dei due figli minorenni. Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura, è stato notificato...

    CRONACA NAPOLI