Napoli, estradato dal Portogallo il narcos latitante da 32 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nel pomeriggio odierno è giunto presso l’aeroporto di Fiumicino il ricercato colombiano R.G.O., estradato dal Portogallo in seguito all’ordine di carcerazione S.I.E.P. per traffico internazionale di droga.

L’uomo, latitante da ben 32 anni, è stato arrestato il 7 marzo scorso dalle autorità portoghesi presso l’aeroporto di Porto, nell’ambito di un’operazione congiunta della Squadra Mobile di Napoli, del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza e del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Napoli, supportati da vari uffici internazionali della D.E.A.

Condannato in via definitiva a 15 anni di reclusione per reati legati al traffico internazionale di droga, l’uomo si era reso irreperibile nel 1992 quando fuggì all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa in seguito a indagini della Polizia di Stato.

    Le ricerche a livello internazionale ed europeo sono state cruciali per individuare il latitante, con il supporto del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Ministero dell’Interno, che ha portato all’arresto dell’uomo mentre viaggiava dal Canada al Portogallo.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, agguato alle Case Nuove: arrestato Francesco Matteo

    Ieri mattina, la Polizia di Stato ha arrestato un...
    DALLA HOME

    Giochi per l’oratorio e il grest da fare al chiuso: idee divertenti per tutte le età 

    In un mondo sempre più dominato dalle tecnologie e dagli schermi, è fondamentale offrire ai bambini e ai ragazzi esperienze coinvolgenti. Tuttavia, quando le condizioni atmosferiche non permettono di svolgere attività all’aperto, diventa essenziale trovare alternative altrettanto divertenti ma che non richiedono l’impiego di uno spazio esterno. Pertanto, l’organizzazione...
    TI POTREBBE INTERESSARE

    LA CRONACA