PRE-PARTITA

Calzona a DAZN: “Champions lontana ma ancora possibile. Ecco come sta Osimhen”

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’allenatore del Napoli, Francesco Calzona, è intervenuto ai microfoni di DAZN nei minuti che hanno preceduto il fischio d’inizio della sfida contro l’Inter, in programma alle 20,45 allo stadio San Siro: “In merito alla corsa per la Champions, è evidente che partiamo da una posizione di svantaggio, ma ci imponiamo di dare il massimo in ogni incontro”.

PUBBLICITA

“Eravamo consapevoli di questa sfida sin dal nostro arrivo – ha aggiunto il tecnico -. La partita di oggi è cruciale nel tentativo di avvicinarci a un traguardo che, sebbene appaia distante, rimane alla nostra portata. Raspadori? Ha la capacità di ricoprire molteplici ruoli in campo, dimostrandosi particolarmente efficace in attacco”.

“Tuttavia, dispongo anche di altri due attaccanti, Osimhen e Simeone, che sono in grado di svolgere tale funzione. Per quanto riguarda Osimhen, sta affrontando un’infiammazione legata alla cicatrice di un precedente infortunio. Sarà tra i disponibili in panchina e valuteremo la possibilità di impiegarlo, qualora ce ne fosse la necessità”.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Giovanni Di Lorenzo, capitano del Napoli, non ci sta e reagisce duramente alle insinuazioni del Corriere del Mezzogiorno che ha messo in dubbio la gastroenterite che lo ha tenuto fuori dalla trasferta di Firenze. Attraverso il suo profilo ufficiale su Instagram, Di Lorenzo ha...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

M5S, il progetto dell’avv. Mancino per la rivoluzione dello stadio Maradona

L'Avvocato Lelio Mancino, candidato alle prossime elezioni europee per il Movimento 5 Stelle, promuove una rivoluzione per restituire dignità alla città di Napoli e portare nuova gloria all'Avvocatura Napoletana. La sua proposta mira a mettere fine all' usurpazione del tempio del calcio, lo Stadio Diego Armando Maradona, da parte dei mercanti, affinché ritorni a essere un simbolo di orgoglio...