IL CASO

Tennis, lo sfogo di Brancaccio: “Io, napoletano fischiato a Napoli per le vostre scommesse. Siete un popolo ignorante!”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Raul Brancaccio, tennista originario di Torre del Greco, ha espresso tutta la sua condanna verso coloro che lo hanno contestato durante il suo match valido per il primo turno al Challenger di Napoli, perso contro il francese Pierre-Hugues Herbert. Attraverso un post sui social media, Brancaccio ha denunciato l’atteggiamento “ignorante, inutile e vergognoso” di chi lo ha tifato contro per motivi legati alle scommesse.

“Volevo dedicare questo post a tutte quelle persone che ieri facevano il tifo, quasi da stadio, contro di me”, ha scritto Brancaccio. “Richiamo un esame di coscienza a tutti voi, per il bene dello sport e per il rispetto a tutti i giocatori che offrono uno spettacolo degno di applausi.”

Brancaccio, cresciuto nella provincia di Napoli, ha manifestato la sua delusione per l’atteggiamento dei tifosi locali, sottolineando l’importanza di rappresentare al meglio la propria città. Ha evidenziato il contrasto tra il suo impegno nel promuovere il nome di Napoli e il comportamento di chi lo ha contestato durante il torneo.



“Purtroppo, siete l’esempio di un popolo ignorante! Gente ignorante, inutile e vergognosa che rovina uno sport così bello solo per vincere scommesse e bollette”, ha continuato Brancaccio. “Un torneo così importante a Napoli e tifare contro l’unico napoletano in gara è veramente vergognoso! Sono molto deluso da voi, ma in parte vi ringrazio per permettermi di fare rumore dopo quello successo ieri.”


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita: fermato un connazionale

I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno messo in stato di fermo un cittadino dello Sri Lanka di 24 anni, sospettato di essere coinvolto nel caso di tentato omicidio ai danni di un connazionale di 31 anni. Le indagini condotte dai carabinieri insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia...

‘A me me piace ‘o blues’: il tributo a Pino Daniele di Adriano Pennino e Partenope

Il 19 aprile è la data di uscita del singolo "A me me piace ‘o blues", attraverso il quale il Maestro Adriano Pennino e Partenope rendono omaggio a uno dei grandi successi di Pino Daniele. Questo brano simbolo del genio musicale napoletano viene reinterpretato in chiave moderna e appassionata,...

De Canio: “Conte al Napoli? Sarebbe l’allenatore giusto, ma non la soluzione a tutti i mali”

Nel corso di una recente puntata di "1 Football Club", il programma condotto da Luca Cerchione su 1 Station Radio, è intervenuto Gigi De Canio, noto allenatore con esperienze anche ad Udinese e Napoli. L'intervista ha toccato diversi argomenti, con particolare attenzione sulle difficoltà attuali di Napoli e Salernitana. De...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE