Bambina napoletana uccisa da una statua in Germania: Procura di Monaco archivia il caso

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Procura di Monaco di Baviera ha archiviato il procedimento relativo alla tragica morte della piccola Lavinia Trematerra, la bambina napoletana di 7 anni, rimasta uccisa per la caduta di una statua in un hotel bavarese nell’agosto del 2022.

Secondo quanto riportato da una portavoce della procura, non è stata riscontrata alcuna violazione dell’obbligo di diligenza o mancanza di misure di sicurezza necessarie.

La decisione di archiviare il caso è stata presa in seguito alla conclusione di una perizia che ha stabilito che i requisiti di legge non sono stati violati nella struttura della statua. Inoltre, non è stato possibile dimostrare che siano state trascurate le misure di sicurezza.

La portavoce ha chiarito che, nonostante la tragedia, il fatto che la bambina si sia arrampicata sulla statua nel giardino dell’hotel e che questa sia caduta non configura una violazione dell’obbligo di diligenza secondo il diritto penale.

La morte di Lavinia ha suscitato profonda commozione e dolore, ma legalmente non è stata individuata alcuna responsabilità da parte della struttura in cui è avvenuto l’incidente.


Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Salerno, picchia la compagna e la sorella: arrestato 42enne

Un uomo di 42 anni è stato arrestato dai carabinieri a Santa Marina, provincia di Salerno, per aver maltrattato la compagna e la sorella di quest'ultima. Durante una lite in casa, l'uomo ha picchiato la compagna di 43 anni, causandole diverse contusioni, e ha aggredito anche la sorella della donna,...

Avellino, banditi fanno esplodere il bancomat di Bper

Colpo dei bombaroli del bancomat ad Avellino. Ignoti stamane poco prima che albeggiasse hanno fatto esplodere un ordigno allo sportello bancomat esterno della Bper di Corso Kennedy E' accaduto intorno alle 5.10. Il forte fragore e l'allarme non hanno fatto desistere i banditi dal portare a termine il loro colpo....

Arzano, ladri scassinano il Gio’s drink: il titolare pubblica il video

Arzano - Ladri a volto scoperto sfidano lo Stato e derubano il “Gio’s drink” h24 di via Napoli. Commerciante per protesta pubblica i video sui sociali. Ancora assalti, ancora furti che non sembrano minimente fermarsi in una città ormai fuori controllo. L’amara sorpresa la mattina presto quando arrivando davanti all’ingresso,...

Napoli, danni all’auto di don Luigi Merola: “La camorra ci vuole sfrattare”

Vetro dell'auto distrutto e lampeggiante rubato: questa mattina don Luigi Merola ha trovato la sua auto di servizio danneggiata. Il sacerdote, da anni impegnato nella lotta alla camorra, ha denunciato l'accaduto sulla pagina Facebook della sua fondazione "'A voce d'e creature". Un messaggio intimidatorio? Secondo don Merola, l'episodio è da...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE