Capua, incendio dell’auto dei vicini: i 4 imputati chiedono lo sconto di pena

SULLO STESSO ARGOMENTO

Oggi si è tenuta l’udienza preliminare per le quattro persone di Capua arrestate su richiesta del PM Gerardina Cozzolino e con ordinanza del GIP Emilio Minio.

Hanno anticipato di proseguire il giudizio a loro carico con il rito abbreviato dinanzi al Giudice dell’Udienza Preliminare, Daniela Vecchiarelli. I quattro imputati sono accusati del raid incendiario delle auto di alcuni vicini e di tentata estorsione.

Si tratta di Claudio Sinapi, 62 anni, noto culturista di Capua e titolare di un palestra ginnica, attualmente detenuto agli arresti domiciliari ; sua moglie, Annamaria Fortino, 52 anni ( difesi dall’avv. Giuseppe Stellato ), Renaldo Likaj, 26 anni e Gazmir Shahu, 39 anni, entrambi albanesi ( difesi dall’avv. Paolo Di Furia e Romolo Vignola). Nel processo si costituiranno parte civili C.G., C.L., C.M., contro i due cittadini albanesi con l’ avvocato Gaetano Crisileo.



    Nel processo si costituiranno parte civile contro i due cittadini albanesi. Il processo è partito a seguito delle minacce gravi rivolte al proprietario di un’abitazione da parte di Sinapi e di Fortini i quali hanno commissionato agli albanesi di incendiare le autovetture delle persone offese con lo scopo di acquistare l’abitazione dei vicini a un prezzo irrisorio.

    Sinapi e Fortino sono anche accusati di stalking verso la famiglia delle persone offese con espressioni minacciose. Una lunga indagine da parte dei carabinieri di Capua ha consentito di inchiodare Claudio Sinapi e i suoi complici finiti anche in carcere.

    La prossima udienza è fissata per il 28 giugno In cui si molto probabilmente discuterà il giudizio abbreviato e si perfezioneranno le costituzioni di parte civili.

     


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE