Napoli, ucciso in casa a San Pietro a Patierno: si è lanciato dal balcone per sfuggire al killer

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Aveva fatto entrare in casa la persona che conosceva, un appuntamento notturno per discutere di traffici illeciti. Ma quello è stato un appuntamento con la morte perché quella persona che sicuramente conosceva si è trasformato nel suo assassino.

E così il 51 enne pregiudicato Raffaele Cinque per sfuggire ai proiettili che lo aveva già colpito si è lanciato addirittura dal balcone delle palazzine popolari di via dello Scirocco a San Pietro a Patierno.

Lo hanno trovato morto in strada gli agenti del commissariato di Secondigliano e quelli della squadra mobile di Napoli avvertiti della sparatoria da una telefonata anonima.

    L’ultimo suo arrestato risale a due anni fa quando fu bloccato dai carabinieri insieme con un complice mentre stava rubando uno scooter a Soccavo.

     Era stato arrestato nel 2022 mentre rubava uno scooter

    Le indagini della squadra mobile ora puntano a una vendetta per uno sgarro compiuto dalla vittima. E per questo che si sta procedendo ad interrogare i familiari e a verificare tutte le chat e la messaggistica del suo cellulare per risalire alla persona con la quale si è dato appuntamento notturno e che si è trasformato nel suo killer.

    @riproduzione riservata

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Maurizio Costanzo: stasera il ricordo al Teatro Parioli

    Il 24 febbraio 2023, il mondo della televisione italiana ha perso Maurizio Costanzo, una delle figure più influenti tra giornalisti, scrittori e presentatori. A...

    Napoli-Barcellona, corse extra metropolitana dopo la partita

    Dopo la partita di calcio Napoli-Barcellona, sono previste corse straordinarie della Linea 2 della metropolitana. Il match di andata degli ottavi di finale di Champions...

    Quasi 500 i detenuti minori e giovani adulti in Italia, mai così tanti dal 2012

    Il numero complessivo di giovani detenuti nei 17 istituti penali per minorenni presenti nel Paese ammonta a 496, tra cui 13 donne (pari al...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE