Caserta, aperte trattative per rinnovo contratto operai agricoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si sono aperte le trattative per il rinnovo del contratto provinciale di lavoro degli operai agricoli e florovivaisti della provincia di Caserta che avrà validità per il biennio 2024-2025.

Presso la sede provinciale di Confagricoltura Caserta, Fai, Flai e Uila hanno illustrato i contenuti della piattaforma alle parti datoriali di Confagricoltura, Coldiretti e Cia sottolineando le ottime performance del settore agricolo nel territorio, nonostante i condizionamenti dati dalle tensioni internazionali e dall’incremento dei prezzi.

Una piattaforma che mira a supportare la crescita professionale delle lavoratrici e dei lavoratori in un settore che sarà sempre più caratterizzato da una forte spinta sull’innovazione tecnologica e su macchinari sempre più avanzati.

    Centrali anche temi quali il rafforzamento della bilateralità, di nuovi strumenti di welfare contrattuale e di un maggior controllo sugli appalti e su salute e sicurezza sul lavoro. Calendarizzati i prossimi incontri per il 24 gennaio e 1° febbraio 2024, per entrare nel merito dei temi della piattaforma.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, lancia borsello con la droga dalla finestra: arrestata incensurata

    E' accaduto a San Pietro a Patierno dove è finita in manette una donna di 26 anni

    Casalnuovo, ‘Una Città Che Scrive’ dedica la nona edizione del Premio Letterario a Giulia Cecchettin

    L'ideatore del premio, Giovanni Nappi, ha sottolineato che questa edizione rappresenta un forte e chiaro messaggio contro la violenza sulle donne. Il bando per il...

    Forio, arrestato pusher 31enne

    Nel corso dei controlli pomeridiani a Forio, sull'Isola d'Ischia, la Polizia di Stato ha arrestato un 31enne in possesso di droga. Durante un'ispezione presso l'abitazione...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE