Napoli, rumeno spacciava cocaina a Porta Capuana: arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ancora un arresto di pusher straniero nella zona di Porta Capuana diventata un nuovo e frequentatissima piazza di spaccio.

Nella serata di ieri, infatti,  gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante i servizi di controllo della zona, hanno notato in piazza Capuana un uomo che ha ceduto qualcosa, in cambio di denaro, ad una persona che si è poi allontanata facendo perdere le proprie tracce.

L’uomo solo all’ultimo momento si è accorto della presenza dei poliziotti, e a quel punto ha tentato invano di darsi alla fuga ma, con non poche difficoltà, è stato bloccato e trovato in possesso di 4 involucri di cocaina del peso complessivo di circa 10 grammi e di 115 euro, suddivisi in banconote di vario taglio.

    Pertanto, un 43enne rumeno, già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P. G. per reati in materia di stupefacenti, è stato tratto in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE