I Viaggi di Capitan Matamoros, la rassegna teatrale di Aisthesis in Campania

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dal 3 dicembre al 5 gennaio.

Prende il via la rassegna “I Viaggi di Capitan Matamoros”, ideata e realizzata dall’Associazione Teatrale “Aisthesis” e dall’attore-regista Luca Gatta. L’Associazione è riconosciuta Centro di Produzione Teatro di Figura dal FNSD – Fondo Nazionale dello Spettacolo dal Vivo.

Capitan Matamoros è la maschera più rappresentativa della Commedia dell’Arte, che nel ‘900, grazie alle sperimentazioni delle avanguardie degli anni Sessanta, diventa espressione di un teatro antropologico, che va oltre le barriere letterarie per diventare esperienza umana: rappresentazione, emanazione degli archetipi che riescono a comunicare oltre la parola.

    Dal 3 dicembre al 5 gennaio andranno in scena, in diversi centri della Campania, gli spettacoli “Crudele D’Amore”, “Convitato di Pietra”, “Beppe Nappa e Pulcinella dalle Due Sicilie con Amore”, “I Cunti ra vrasera”.

    Il cast artistico è composto dagli attori Luca Gatta, Margherita Romeo Messeri, Carmela Piccolo, Alfio Sesto, Vincenzo Vassallo e dai cantanti Mariagrazia Siniscalchi e Luciano Matarazzo. Il tecnico del suono è Manuel Lomazzo, la segreteria organizzativa è affidata a Raffaella Bellezza.

    Questo il calendario della rassegna:

    “Crudele D’Amore”
    – 3 dicembre – Auditorium Comunale di Montefredane (AV), ore 18
    – 11 dicembre – Chiesa di San Biagio di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 28 dicembre – Chiesa della Graziella di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 29 dicembre – Palazzo Caracciolo di Forino (AV), ore 19,00
    – 31 dicembre – Chiesa di san Biagio di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00

    “Cunti ra vrasera”
    – 15 dicembre – Chiesa di San Biagio di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 16 dicembre – Chiesa della Graziella di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 22 dicembre – Museo irpino – Palazzo della Cultura di Avellino, ore 17,30
    – 30 dicembre – Chiesa di San Biagio di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00

    “Convitato di Pietra” di Giacomo Tritto
    – 17 dicembre – Auditorium di Montefredane (AV), ore 18
    – 18 dicembre – Chiesa di San Biagio di Napoli primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 20 e 21 dicembre – Art Performing Studio di Aversa (CE), via Francesco Petrarca n.67
    – 23 dicembre – Chiesa della Graziella di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 27 dicembre – Palazzo Caracciolo di Forino (AV), ore 19,00
    – 5 gennaio – Auditorium Nicodemo di Cervinara (AV), ore 18,30

    “Beppe Nappa e Pulcinella dalle Due Sicilie con amore”
    – 9 dicembre – Chiesa di San Biagio di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00
    – 29 dicembre – Chiesa di San Biagio di Napoli, primo turno ore 10,30 e secondo turno ore 12,00



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

    Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE