A POMPEI

Controlli sull’inquinamento fiume Sarno, sequestrati fitofarmaci

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nel corso di controlli mirati sull’inquinamento del fiume Sarno, i militari del Nucleo di Castellammare di Stabia, in collaborazione con i Nas di Napoli e il Nucleo carabinieri parco di Boscoreale, hanno effettuato una scoperta preoccupante in una farmacia agraria a Pompei.

Durante l’ispezione, focalizzata su presidi fitosanitari, sono emerse irregolarità che hanno portato al sequestro di 83 confezioni di fitofarmaci di varia capacità, compresi diserbanti e pesticidi. Ciò che rende particolarmente grave questa scoperta è che, secondo i dati consultati nel sistema del ministero della Salute, i fitofarmaci in questione avevano autorizzazioni revocate e le scorte erano destinate allo smaltimento, rendendoli quindi non commercializzabili.

Gli accertamenti condotti nei confronti della farmacia agraria coinvolta proseguiranno per individuare eventuali responsabilità e accertare le ragioni dietro l’impiego di fitofarmaci non conformi. Episodi come questo evidenziano la necessità di una rigorosa vigilanza e di controlli costanti per garantire la conformità e l’aderenza alle normative nel settore dei fitofarmaci.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE