Porta Capuana, riceveva i clienti in casa: arrestato pusher 43enne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nella serata di ieri, i Falchi della Squadra Mobile, nell’ambito dei servizi all’uopo predisposti, hanno notato in vico Cappella a Pontenuovo, un via vai di persone entrare ed uscire da un’abitazione.

Preso atto di quanto scorto, gli agenti hanno predisposto un servizio di osservazione e, dopo aver seguito un soggetto sospetto, hanno notato che lo stesso si era recato nell’appartamento dove ad attenderlo c’era un uomo che gli ha consegnato qualcosa in cambio di denaro.

Gli operatori, sono prontamente intervenuti per interrompere l’iter criminoso bloccando sia l’indagato che acquirente; quest’ultimo è stato trovato in possesso di un involucro contenente 0,16 grammi di cocaina appena acquistata, mentre il prevenuto è stato trovato in possesso di un involucro con 0,2 grammi della stessa sostanza e di 60 euro.

    Pertanto, un 43enne di origini romene con precedenti di polizia, anche specifici, è stato tratto in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti; l’acquirente, un 33enne marocchino irregolare sul territorio nazionale, è stato, invece, denunciato per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato nonché sanzionato amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Voragine al Vomero: gli edifici evacuati sono due

     Forze dell'ordine presidiano la zona per evitare l'arrivo di sciacalli nelle case

    Ordine dei Geologi: “A Napoli urgente indagine sul sottosuolo”

    L'Ordine dei Geologi della Campania ha sollecitato un puntuale monitoraggio del territorio napoletano, iniziando dai quartieri più a rischio come il Vomero, in seguito...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE