Napoli, travolta sul kayak: la difesa dell’avvocato Guido Furgiuele

Napoli. Ha affermato di non essersi accorto di nulla...
IL VIDEO

Petit “spacca” ad Amici con la versione moderna di Malafemmena

SULLO STESSO ARGOMENTO

La versione moderna di Malafemmena, un monumento della canzone napoletana scritta da Totò, cantata ieri al talent show Amici di Maria De Filippi su Canale 5 ha messo tutti d’accordo per la sua originalità.

PUBBLICITA

Ma anche per la proprietà del linguaggio napoletano da parte del giovane cantante in gara. Petit è il suo nome d’arte ma lui si chiama Salvatore Moccia, cognome di chiare origini napoletane, anche se lui è romano de Roma nato il 23 agosto 2005 a Roma da padre napoletano e madre francese. La sua carriera musicale è iniziata dopo la perdita della sua amata nonna, che lo ha ispirato a comporre i suoi primi brani.
Petit, che è anche nipote all’attrice Nadia Rinaldi, ha una passione per il rap californiano e italiano, ed è noto per la sua abilità nel fondere diverse lingue e dialetti nelle sue canzoni, tra cui il romano, il napoletano, l’italiano, l’inglese e il francese.
Nella trasmissione andata in onda ieri si è presentato con una sua versione di Malafemmena che è passata sotto l’attento esame di un quasi emozionato Achille Lauro che a fine esibizione ha avuto solo parole di elogio per il giovane cantante.Anche la sua attuale compagna Marisol, la ballerina 17enne anni, biellese e originaria di Cuba, pure lei in gara ad Amici è stata mostrata con gli occhi lucidi mentre lui cantava Malafemmena.Ma la stessa Maria De Filippi e Rudi Zerbi hanno fatto sguardi di apprezzamenti. Insomma una domenica particolare per Petit, che qualche anno fa giocava a calcio nelle giovanili dell’Avellino.

Maria Chiara Del Gaudio


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE