Campi Flegrei, summit col ministro Musumeci: “Stiamo rispettando i tempi stabiliti”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si è appena concluso a Roma un summit sui Campi Flegrei, presieduto dal Ministro per la Protezione Civile, Nello Musumeci. All’incontro hanno partecipato anche il Capo Dipartimento Nazionale, Fabrizio Curcio, e l’Assessore per la Protezione Civile della Regione Campania, Mario Morcone.

Durante la riunione, sono state esaminate le attività previste dal decreto legge n. 140 del 12 ottobre scorso sulle misure urgenti di prevenzione del rischio sismico connesso al fenomeno bradisismico in corso nella zona.

In particolare, è stato analizzato il “Piano di comunicazione alla popolazione”, una delle misure del provvedimento governativo, coordinato dalla Regione Campania in collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e i centri di competenza della comunità scientifica.

    Il Piano, concordato con i sindaci dei Comuni coinvolti nella zona di crisi bradisismica e vulcanica, diventerà operativo subito dopo la sua presentazione. Parallelamente, si sta lavorando alla verifica della vulnerabilità degli edifici pubblici e privati nell’area rossa del bradisismo, con completamento previsto entro il 10 gennaio prossimo.

    Il Ministro Musumeci ha dichiarato soddisfazione per il rispetto dei tempi da parte delle istituzioni nella realizzazione degli obiettivi previsti dal decreto legge. È stata anche effettuata la ripartizione delle risorse finanziarie per i Comuni di Napoli, Pozzuoli e Bacoli per coprire il fabbisogno delle loro strutture di protezione civile.

    Dall’importo iniziale di quattro milioni, sono stati resi disponibili i fondi aggiuntivi necessari per il biennio. Musumeci ha annunciato una successiva riunione di verifica nella prima metà di dicembre.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, “Se non mi date i soldi vi uccido”, 5 studenti minacciati con un coltello da un presunto camorrista

    Nella recente rapina avvenuta a Napoli, 5 studenti ventenni sono stati minacciati da un individuo mentre si preparavano a riprendere l'auto parcheggiata in via...

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Vandali lanciano sasso contro autobus a Bacoli, nessun ferito

    Un recente episodio di vandalismo ha colpito nuovamente i mezzi di trasporto pubblico nella serata di ieri, nel Comune di Bacoli, situato nella provincia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE