Camorra, ucciso perchè aveva definito “cafoni” gli Abbinante: killer arrestato 24 anni dopo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un cold case di camorra è stato risolto grazie alle indagini della Squadra Mobile di napoli coordinata dai magistrati della Dda partenopea. Si tratta dell’omicidio di Vincenzo Ardimento avvenuto il 25 giugno del 1999 in via Fratelli Cervi, nei pressi dei porticati del cosiddetto Lotto T/B, nel periodi della prima faida di Scampia.

L’agguato andò in scena durante la prima faida di Scampia, nel 1999, e  Vincenzo Ardimento  fu punito perché “colpevole” di aver insultato gli esponenti del clan camorristico Abbinante, definendoli dei “cafoni”.

A distanza di 24 anni, oggi, grazie ai riscontri dei racconti di alcuni pentiti si è arrivato ad arrestato il presunto killer.

     Killer arrestato dalla polizia a 24 anni di distanza

    La Polizia di Stato ha infatti eseguito oggi un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda partenopea, a carico A.F., considerato legato al clan Abbinante, ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio di Vincenzo Ardimento, aggravato da futili motivi e dal metodo mafioso.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    “Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

    "Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE