Sorrento, sequestro bene a imprenditore del credito: era un evasore totale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Gruppo della Guardia di Finanza Torre Annunziata ha eseguito un decreto di sequestro preventivo – emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura della Repubblica – nei confronti di un imprenditore di Sorrento, indagato per il delitto di omessa dichiarazione.

Il provvedimento cautelare è stato emesso all’esito di indagini scaturite da un’attività di verifica fiscale condotta dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Massa Lubrense nei confronti del titolare della ditta individuale Euro Credit, esercente l’attività di “servizi finanziari”, con luogo d’esercizio in Sorrento, in assenza della prescritta iscrizione all’Albo nonché in violazione degli obblighi contabili e fiscali normativamente previsti, risultando quindi evasore totale.

In particolare l’attività d’indagine, sviluppata attraverso l’ausilio delle banche dati in uso al Corpo della Guardia di Finanza, ma, soprattutto, tramite l’analisi delle movimentazioni finanziarie del soggetto, ha permesso di ricostruire il volume d’affari dallo stesso conseguito e sottratto a tassazione.

    All’esito dell’attività di indagine è emerso che, per gli anni d’imposta 2018 e 2019, l’indagato non avrebbe dichiarato euro 602.522 quali componenti positivi, con conseguente evasione delle imposte sui redditi (I.R.Pe.F), pari a 242.123,21 euro, con il superamento della soglia penale prevista.Per tale motivo il soggetto è stato denunciato per il delitto di “omessa dichiarazione”.

    Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale oplontino, condividendo la ricostruzione operata da questa Procura della Repubblica sulla base delle attività svolte dalla Guardia di Finanza, ha disposto il sequestro, finalizzato alla confisca anche per equivalente, del profitto del reato di omessa dichiarazione, quantificato in euro 242.123,21, avente ad oggetto le disponibilità finanziarie nonché due fabbricati siti in Massa Lubrense, di proprietà del soggetto indagato.

    In sede di esecuzione di esecuzione del sequestro preventivo, la Guardia di Finanza ha sequestrato la somma di 80.532,00 euro in denaro contante sui conti correnti riconducibili all’indagato nonché i due fabbricati siti in Massa Lubrense, di proprietà dello stesso, sino alla concorrenza della somma di 161.591,21 euro.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!

    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Femminicidio Anna Scala: Comune di Piano di Sorrento parte civile

    Femminicidio Anna Scala:il Comune di Piano di Sorrento ha...
    DALLA HOME

    Superenalotto, realizzato un 5 da 125mila euro. Tutte le quote

    Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del Superenalotto di oggi. Realizzato, invece, un cinque da 125.098,72 euro. Il jackpot stimato per il prossimo concorso del 6 sale a 26,4 milioni di euro. LA COMBINAZIONE VINCENTE Combinazione vincente 2, 36, 39, 50, 59, 64 Numero Jolly: 19 Numero Superstar: 3 Queste le quote...
    TI POTREBBE INTERESSARE

    LA CRONACA