Choc in piazza Carità: 3 minorenni molestate in una sala snack: “Vi do 20 euro se mi fate toccare i piedi”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domenica sera un inquietante episodio è avvenuto a Napoli, a Piazza Carità.

Mentre tre ragazzine, sugli 11 anni, erano intente a prendere bibite e snack dai distributori automatici all’interno di un H24, si è avvicinato loro un uomo adulto, sui 30 anni circa, che ha cominciato ad approcciarle in maniera sin troppo insistente.

Oltre al corteggiamento, però, l’uomo ha fatto ad una delle ragazzine una proposta bizzarra quanto scabrosa: togliersi una scarpa e farsi toccare il piede in cambio di 20 euro.

    In quei momenti le tre non si erano ancora ben rese conto della situazione, credevano che si trattasse di una challenge pensando che l’uomo fosse un tik-toker. Solo quando il molestatore ha tentato di portarle un vicolo appartato, le ragazzine sono scappate via rifugiandosi in una autorimessa a pagamento in via Oberdan dove i dipendenti hanno chiamato la polizia ed è stata sporta denuncia dalla mamma della ragazzina a cui è stata fatta la proposta chock.

    E’ stato il titolare del garage a raccontare l’episodio al deputato dell’alleanza Verdi-sinistra Francesco Emilio Borrelli.

    “Una vicenda che sottolinea il livello di pericolosità che le strade hanno raggiunto, soprattutto per quanto riguarda i minori sempre più alla mercé di gente viscida, senza scrupoli e degenerata.”- commenta Borrelli- “Bisogna innalzare il livello di attenzione e intensificare i controlli per strada. C’è una grossa lacuna nel sistema sicurezza. Bisogna intervenire. Infine vorrei un appello ai genitori: fate più attenzioni ai vostri figli, controllateli, monitorateli soprattutto di sera.”



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Castello di Cisterna e Marigliano, droga e denaro contante: due arresti

    Operazione ad alto impatto dei Carabinieri nei quartieri popolari di Pontecitra a Marigliano e nella zona della Legge 219 a Castello di Cisterna. Due giovani sono finiti in manette, mentre sono state sequestrate armi, droga e denaro contante. I due arrestati sono Antonio D’Ambrosio, 21 anni, già noto alle...

    A Napoli lavavetri aggredisce automobilista che rifiuta il lavaggio: arrestato

    Napoli. Un 26enne nigeriano senza fissa dimora è stato arrestato dai Carabinieri di Napoli per rapina aggravata, detenzione illegale di armi, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'uomo ha aggredito un automobilista al semaforo di via Nuova Marina e gli ha rubato lo smartphone dopo avergli frantumato lo specchietto...

    CRONACA NAPOLI