Napoli: incremento dei controlli contro il commercio abusivo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Verranno effettuati maggiori controlli nelle strade e nelle piazze di Napoli frequentate da cittadini e turisti, grazie alla collaborazione con altre forze dell’ordine. Sarà inoltre predisposto un rapporto mensile da condividere con la commissione sulla Polizia Municipale e Legalità, al fine di rendere noti i risultati ottenuti e le attività svolte.

Queste sono le conclusioni della riunione di oggi della commissione Polizia Municipale e Legalità, presieduta da Pasquale Esposito, con la partecipazione dell’assessore alla Legalità Antonio De Iesu e del comandante della Polizia Locale Ciro Esposito.

Il presidente della commissione Esposito ha sottolineato che il problema del commercio abusivo deve essere affrontato soprattutto nelle zone centrali della città. È intollerabile che i commercianti che regolarmente pagano le tasse al Comune debbano subire l’oscuramento delle loro vetrine da parte degli abusivi, così come non è accettabile che i turisti che transitano di fronte al Maschio Angioino o nei Decumani vengano esposti alla vendita di prodotti contraffatti.



    Anche riguardo ai parcheggiatori abusivi, sarà adottato un approccio più rigoroso. È necessario rispondere alle esigenze dei cittadini e dimostrare la volontà delle istituzioni di intervenire nella questione. L’assessore De Iesu ha sottolineato l’impegno della Polizia Locale su questo fronte, nel rispetto delle risorse a disposizione e nel contesto delle diverse responsabilità istituzionali del Corpo.

    Saranno individuati obiettivi prioritari, come le strade del centro storico, via Toledo e i Decumani, anche in collaborazione con altre forze dell’ordine come la Guardia di Finanza, che ha già garantito la propria disponibilità.

    Il comandante Esposito ha affermato che il fenomeno dell’abusivismo commerciale è diffuso, ma i dati della Polizia Municipale indicano un aumento degli sforzi per quanto riguarda i controlli e i sequestri. Tuttavia, va sottolineato che molti degli esercenti abusivi possiedono licenze itineranti e possono essere sanzionati solo se operano in zone centrali, mentre possono essere sottoposti a sequestro solo se vendono merce contraffatta.

    Nonostante ciò, l’attività di controllo sarà mantenuta ed ampliata. È inoltre necessario concentrarsi sulla individuazione dei depositi di merce contraffatta per rendere più difficile la loro immediata fornitura alle bancarelle illegali.

    Per Massimo Cilenti (Napoli Libera), le proteste dei commercianti sono legittime e, per quanto possibile, occorre dimostrare la volontà di intervenire attraverso continui sequestri. Inoltre, è importante garantire che le organizzazioni private paghino per i servizi svolti dalla Polizia Locale in occasione di eventi, come le partite di calcio, per non privare di risorse le attività di controllo sul territorio.

    Catello Maresca (Gruppo Maresca) ritiene che l’approccio ai problemi sia completamente sbagliato, poiché sembra che non ci sia la volontà di risolverli. I cittadini si aspettano risposte e, per soddisfare questo bisogno, occorre garantire un livello minimo di legalità e dimostrare massima disponibilità, anche personale, per risolvere i problemi.

    Iris Savastano (Forza Italia) ha evidenziato che i principali problemi della città sono il lavoro e la sicurezza. Le critiche riguardo all’insufficienza delle azioni intraprese non sono un attacco personale all’assessore, ma una richiesta di trovare soluzioni diverse per rispondere alle emergenze. È necessario collaborare con altre forze dell’ordine, poiché la sola Polizia Locale non può risolvere situazioni complesse come quella di piazza Garibaldi.

    Gennaro Andreozzi (Napoli Solidale Europa Verde Difendi la Città) ha definito ingenerose le critiche rivolte all’assessore, che si impegna al massimo. È invece necessario assumere un approccio più responsabile, partendo dalle risposte da fornire in merito al lavoro e alle periferie, due questioni che il Governo sta affrontando in maniera opposta, attraverso tagli alle risorse.

    Fulvio Fucito (Manfredi Sindaco) ha apprezzato l’idea di una sinergia tra diverse forze per risolvere i problemi, mentre Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco) ha chiesto l’intervento in situazioni che mettono a rischio la sicurezza pubblica, come nel caso delle strade strette dei Decumani, dove le bancarelle impediscono una circolazione sicura dei pedoni.

    Alessandra Clemente (Misto) ha incoraggiato il lavoro della polizia locale e dell’assessore, suggerendo che la commissione possa contribuire ai piani operativi messi in atto per contrastare l’illegalità.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE