Varcaturo, va all’ufficio postale con documenti falsi: arrestata

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Varcaturo i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato per possesso di documenti di identificazione falsi una 63enne incensurata di Casalnuovo.

E’ mattina e la donna, insieme ad un uomo sul quale sono in corso indagini per la sua identificazione, entra nell’ufficio postale di via Lago Patria. La 63enne ha tra le mani una carta di identità perché vuole prelevare 5.600 euro; in sostanza si vuol svuotare l’intero libretto postale.

Gli impiegati dell’ufficio furbamente tentennano, le cose non appaiono chiare e chiamano i carabinieri. Quando la gazzella arriva, l’uomo che era in compagnia della signora si era già allontanato.

    La donna prova a fare la stessa cosa ma i Carabinieri la bloccano e partono gli accertamenti. Il conto postale esiste ma c’è un problema: la foto della donna è su un documento contraffatto che riporta i dati della vera intestataria del conto posta.

    La 63enne è a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre sono ancora in corso le indagini dei carabinieri per ricostruire l’intera vicenda.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE