Napoli, lite tra cittadini dello Sri Lanka per una donna contesa: accoltellato uomo di 45 anni

Napoli. Ieri pomeriggio, intorno alle 16:00, i Carabinieri della...

Sant’Antimo, rifiuti speciali pericolosi scoperti in un capannone

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un servizio alto impatto a Sant’Antimo per i carabinieri della locale tenenza.
I militari, insieme ai colleghi per la tutela dell’ambiente del nucleo operativo ecologico di Napoli, hanno denunciato il titolare ed il locatario di una ditta con sede a via Medi.

PUBBLICITA

Nel capannone di circa 240 metri quadrati adibito alla vendita all’ingrosso di parti e accessori per auto sono stati rinvenuti circa 30 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi.
Batterie per auto al piombo esauste che i 2 avrebbero voluto smaltire senza alcuna autorizzazione.

I Carabinieri hanno sequestrato l’intero capannone con all’interno le attrezzature utilizzate per lo smaltimento delle batterie ed il materiale di scarto.

Sicurezza ambientale ma anche contrasto allo spaccio di droga. I militari hanno infatti arrestati Antimo Mauriello, 20enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo, agli arresti domiciliari, ha ricevuto la visita serale dei carabinieri che hanno controllato la sua abitazione. In un borsello, rinvenuti e sequestrati 50 grammi di hashish già suddivisi in dosi pronte alla vendita. L’arrestato è in attesa di giudizio.


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE