Castellammare, attracca il mega yacht Cristina O, che fu di Onassis

SULLO STESSO ARGOMENTO

È arrivata a Castellammare la nave di 100 metri Christina O, uno dei primi più grandi e lussuosi megayacht al mondo, appartenuto ad Aristotele Onassis.

Un appuntamento per lo scalo di Castellammare di Stabia, che l’ha ospitato anche negli anni passati e l’ennesimo segnale di una stagione turistica che si annuncia ricca di sorprese e che secondo le previsioni dovrebbe far segnare il doppio delle crociere di lusso rispetto allo scorso anno.

”Grazie ai fratelli Esposito e all’agenzia marittima Luise Group, che hanno creduto in questo progetto e hanno voluto dare una chance alla città, stiamo riuscendo a rafforzare il brand turistico stabiese nel mondo dello yachting internazionale – illustra Luisa Del Sorbo, dirigente dello Stabia Main Port – stiamo registrando prenotazioni strepitose: il 94 metri Viva, il 110 metri Bravo Eugenia, l’85 metri Sunrays, sailing yacht internazionali, armatori da tutto il mondo.

    Ormai lavoriamo al 98% con superyacht con bandiera estera che arrivano a Stabia Main Port e visitano la città”. Diverse centinaia di turisti, stando ai dati forniti dallo scalo marittimo, stanno infatti arrivando al porto borbonico di Castellammare: dai grandi yacht alle imbarcazioni dei concessionari storici del porto antico che vantano oltre 700 posti barca.

    E i commercianti stanno organizzando incontri per migliorare l’offerta turistica. ”Castellammare di Stabia è l’esempio eclatante di quanto il settore yachting possa generare economia – commenta Ottavio Luise, giovane manager della Luise Group – Ogni yacht produce da uno a cinque unità lavorative; ogni nave porta sul territorio da diecimila euro di fatturato in su.

    Castellammare di Stabia da zona economica depressa, grazie alla progettualità messa in campo negli ultimi sei anni, è ora un riferimento per l’industria dei grandi yacht”. 



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Scafati, sequestrati 2 milioni di prodotti per creare bijoux con tecnica “wire”

    Nell'ambito di un'operazione mirata al contrasto del commercio di articoli non sicuri, la Guardia di Finanza di Salerno ha sequestrato circa 2 milioni di...

    Arrestato parcheggiatore abusivo a Fuorigrotta

    Ieri, la Polizia di Stato ha arrestato un parcheggiatore abusivo a Fuorigrotta, a seguito della segnalazione di una persona minacciata. Gli agenti sono intervenuti in...

    Aggredisce guardia giurata all’ospedale Villa Betania di Ponticelli

    Ieri sera, poco prima delle 23, un individuo di 33 anni ha attaccato verbalmente e fisicamente una guardia giurata all'interno del pronto soccorso dell'ospedale...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE