In corso ricerche del sottomarino diretto al relitto del Titanic

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Guardia costiera americana e e canadese sono alla ricerca del piccolo sottomarino turistico con 5 persone a bordo usato per raggiungere il relitto del Titanic a circa 3.800 metri di profondità.

La spedizione partita il 16 giugno è data per dispersa nell’Oceano Atlantico al largo del Nord America. Il sottomarino ha iniziato la sua discesa domenica mattina e ha perso i contatti con la superficie poche ore dopo, secondo la Guardia costiera americana, l’ufficiale Robert Simpson: “Domenica, verso le 17.40, la guardia costiera è stata informata che la nave di ricerca Polar Prince, che si trovava a circa 1450 chilometri a est di cape Cod, sopra il sito del Titanic, aveva perso contatto con il loro sommergibile con 5 persone a bordo”.

“Il sommergibile ha lasciato la nave per l’immersione verso le 8 del mattino e hanno perso contatto nel giro di due ore. Dopo avere atteso il ritorno, hanno avviato una prima ricerca e non sono stati in grado di trovare niente o nessun segno del sottomarino e hanno contattato la Guardia Costiera”.

    Nelle ricerche sono impiegati un C-130 americano e un velivolo P8 canadese munito di un sonar in grado di intercettare il sottomarino. Tra le persone a bordo ci sarebbe il ricco uomo d’affari britannico Hamish Harding, amministratore delegato di “Action Aviation” che lo scorso anno andò nello spazio.

    L’ultimo post di Hamish sul suo profilo Instagram annunciava sabato la sua partecipazione alla missione OceanGate Expedition, azienda specializzata nelle discese verso il relitto del Titanic. Una visita il cui costo è di 250.000 dollari.

    Il mini-sottomarino Titan della compagnia turistica OceanGate pesa 10.432 chili, misura 6,7 metri di lunghezza e può contenere cinque persone per 96 ore. I biglietti per un viaggio di otto giorni che includono immersioni al relitto a una profondità di 3.800 metri costano 250.000 dollari.

    Sarebbero in sei i passeggeri del mini-sottomarino disperso durante un’immersione sul relitto del Titanic. A borso, Hamish Harding, un esploratore e uomo d’affari britannico di 58 anni che è il presidente della società aeronautica Action Aviation. Ci sono anche l’uomo d’affari pakistano Shahzada Dawood, fiduciario dell’Istituto SETI, e suo figlio Suleman.

    E’ stato ampiamente riportato che Stockton Rush, il CEO di OceanGate – la societa’ che ha organizzato la missione – è sul mezzo e a bordo ci sarebbe anche l’esploratore francese Paul-Henry Nargeolet di 73 anni, secondo un post su Facebook di Harding prima dell’inizio dell’immersione.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Operaio schiacciato da un macchinario nello stabilimento Stellantis di Avellino

    La vittima aveva 52 anni ed era originaria di Acerra. Si chiama Domenico Fatigati

    Voragine al Vomero, Fiorello sdrammatizza: “Da ‘Mare Fuori’ si è passati a ‘Terra Dentro’...

    Al via una nuova puntata all’insegna del buonumore con il Mattin Show dei record. Davanti al glass del Foro Italico, il pubblico è arrivato...

    Ritardi fino a 110 minuti per i treni dell’Av sulla tratta Napoli-Roma

    I treni della linea Alta Velocità sulla tratta Napoli-Roma stanno registrando ritardi fino a 110 minuti a causa di un guasto, come riportato da...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE