Processo pen drive del boss Zagaria: il pm chiede 7 anni per poliziotto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sette anni di carcere sono stati richiesti dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti del poliziotto Oscar Vesevo, sotto processo al tribunale di Napoli Nord con l’accusa di essersi impossessato della pen drive del capoclan dei Casalesi Michele Zagaria durante le operazioni di cattura del latitante, avvenute il 7 dicembre 2011 a Casapesenna.

Vesevo risponde di peculato e corruzione con l’aggravante mafiosa in relazione alla pen drive – mai ritrovata – e di truffa e accesso abusivo a sistema informatico. Ad accusare Vesevo è stata in particolare Maria Rosaria Massa, nella cui casa di Casapesenna (demolita un mese fa alla presenza del ministro dell’Interno Piantedosi) Zagaria trovò rifugio e fu catturato.

Massa, condannata per favoreggiamento così come il marito Vincenzo Inquieto, ha raccontato durante il processo che Vesevo aveva preso la pen drive, ma anche specificato che il supporto era della figlia e conteneva musica e documenti personali della ragazza, non i segreti del capoclan come ritenuto dalla Dda.



    Nel corso della requisitoria, il sostituto anticamorra Maurizio Giordano ha ribadito l’accusa nei confronti di Vesevo, anche quella di aver venduto la pen drive per 50mila euro, ritenuto dunque il prezzo della corruzione, all’imprenditore Orlando Fontana, che però in relazione a tale episodio è stato assolto in un altro processo. Nella prossima udienza prevista per il 16 maggio, discuterà il difensore di Vesevo, l’avvocato Giovanni Cantelli.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    De Luca querela Fitto per diffamazione sui Fondi Coesione

    Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha annunciato di aver querelato per diffamazione il Ministro per il Sud Raffaele Fitto e alcuni organi di stampa.La querela riguarda le affermazioni rilasciate da Fitto in merito alla vicenda dei Fondi Coesione. De Luca accusa Fitto di aver diffuso "affermazioni false e calunniose" e di aver adottato "la strategia della confusione, della falsificazione, dei pretesti infiniti". Il Governatore campano sostiene che il Ministro, dopo oltre un anno...

    Nuove aperture straordinarie al Parco Archeologico di Ercolano per l’arrivo della primavera

    Il Parco Archeologico di Ercolano sta vivendo un momento straordinario, con un aumento significativo dei visitatori rispetto all'anno precedente. Il Direttore Sirano si dichiara sorpreso e soddisfatto per i risultati positivi ottenuti fino ad ora. Grazie ad un meteo favorevole e ad un costante impegno nel promuovere i valori culturali del sito, il Parco sembra non conoscere più periodi di bassa stagione. Il mese di marzo si apre con importanti iniziative, come la domenica gratuita...

    Alla fiera Key debutta il trasformatore di Igf, primo prodotto della ex Whirlpool di Napoli

    Alla fiera delle energie rinnovabili Key di Rimini, fa il suo debutto Italian Green Factory (IGF), la società appartenente al gruppo Tea Tek, fondata con l'acquisizione dell'ex sito Whirlpool di Napoli e l'assunzione dell'intero gruppo di lavoratori. Questa nuova azienda, nata solo poche settimane fa, ha presentato il suo primo prodotto: un trasformatore elettrico progettato per i power skid (l'isola di alimentazione principale di un impianto fotovoltaico), progettato per operare con fluidi biodegradabili e...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE