IL VIDEO

Getta un gatto da un dirupo per divertimento e si filma

SULLO STESSO ARGOMENTO

Getta un gatto da un dirupo per divertimento e si filma. Scatta la rabbia del web e domenica a Montefusco ci sarà un’iniziativa animalista. A Frattaminore giovani salvano un gattino grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco.

Ha suscitato la rabbia e l’indignazione del web un filmato, che sta facendo il giro dei social network, che mostra un ragazzo lanciare nel vuoto un gattino mentre si mostra divertito e sorridente alla fotocamera.

Il cruento e scioccante episodio sarebbe avvenuto a Montefusco, in Irpinia, mentre il protagonista del video, come segnalano molti indignati utenti al deputato dell’Alleanza Verdi-sinistra Francesco Emilio Borrelli che ha denunciato l’accanto alle Autorità, sarebbe del beneventano.

    Avendo riconosciuto l’autore dell’orribile gesto, in tanti lo hanno contattato sui social ma il ragazzo non si è mostrato affatto pentito ma, anzi, ha rincarato la dose inviando un vocale su WhatsApp con cui dice di voler sfidare chiunque chieda giustizia per il gatto ucciso. In un’altra versione parla di un ipotetico videomontaggio di cui però non spiega il motivo.

    “Abbiamo già provveduto a denunciare il tutto alle Autorità alle quali abbiamo anche indicato il profilo Instagram che ci è stato segnalato dai cittadini come quello appartenente al protagonista del video. Ci aspettiamo che si indaghi e si vada fino in fondo alla vicenda “, ha dichiarato Borrelli che domenica 28 maggio prenderà parte ad un’iniziativa promossa dal movimento animalista guidato da Enrico Rizzi e che partirà alle ore 11,30 da Piazza Castello a Montefusco.

    “La società civile deve dare un segnale forte e chiaro a chi si macchia di crimini così efferati nei confronti di esseri viventi indifesi. Non siamo più disposti a tollerare queste violenze inaudite nei confronti degli animali”, spiega Rizzi.

    “Chi è violento con gli animali, lo è nella maggior parte dei casi anche con le persone. Preoccupa che a compiere questo gente sia un giovane. La politica intervenga subito per inasprire le pene per chi compie questi atti assolutamente delinquenziali”.

    “Da tempo chiediamo nuove regolamentazioni e nuove leggi che prevedano pene più severe per chi maltratta gli animali. Quando ero consigliere regionale feci approvare un decreto che ha introdotto sanzioni pecuniarie per chi detiene animali da affezione in catena. Ora è tempo di fare di più, è tempo che il Governo si impegni fortemente per difendere i diritti degli animali”, ha concluso il deputato sulla vicenda.

    Mentre chi per divertimenti uccide animali indifesi, c’è anche chi si prodiga per salvarli. Questa è la vicenda, stavolta a lieto fine, che una cittadina ha raccontato a Borrelli:

    “Salve deputato, c’è ancora speranza. L’altra sera a Frattaminore, nei pressi del bar Pavean coffee, ho preso parte al recupero di un gattino incastrato nel motore di un’auto. Dopo svariati tentativi, io e altri dieci ragazzi conosciuti sul posto, abbiamo deciso di chiamare gli operatori del 115 che sono intervenuti tempestivamente mettendo in sicurezza il cucciolo.

    Ciò che più mi ha sorpresa, è stato assistere alla cooperazione di tanti giovani, fino a quel momento sconosciuti, che si sono adoperati con ogni mezzo e per più di un’ora al solo fine di tutelare la fragilità di un essere indifeso. Nessuno ha scaricato la responsabilità sull’altro, nessuno è andato via preoccupandosi degli impegni del giorno seguente, nonostante l’ora ormai tarda.

    Sono orgogliosa di appartenere ad una generazione, troppo spesso sottovalutata, che sa mostrare cura nei confronti di chi è debole e che non si risparmia quando c’è da sporcarsi le mani.Mi sento di rivolgere, inoltre, parole di elogio ai Vigili del fuoco, sempre pronti a intervenire quando si tratta di rendere il mondo un posto migliore.L’amore unisce più dell’odio, la cura vince sull’indifferenza. C’è ancora speranza.Il gattino è stato portato in un rifugio dai vigili del fuoco”.

    “Si, c’è ancora speranza- ha commetto Borrelli- Ma le Istituzioni devono alimentarla e fare nuove leggi. Le belle storie devono servire da esempio per gli altri ma è lo Stato a dover combattere la crudeltà. ”



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Frattaminore: Adotta un’aiuola con FrattaBaby

    Frattaminore. Il Progetto FrattaBaby, 2020-EDS-00664 - finanziato dall’Agenzia Coesione Territoriale, è lieto di invitare la comunità locale all’iniziativa “Adotta un’aiuola” che si terrà presso il piazzale antistante il Centro Sociale “La Zeta”, in via Turati, snc. Grazie alla collaborazione e al supporto del Comune di Frattaminore, è stata adottata...

    Vesuvio, l’intergruppo parlamentare ‘Sviluppo Sud’ presenta nuovo piano di evacuazione

    “Se malauguratamente dovesse eruttare il Vesuvio, secondo le disposizioni vigenti, centinaia di migliaia di campani sarebbero costretti ad emigrare verso il Nord. Si tratta di una vera e propria deportazione che depaupererebbe la Campania di un importante tessuto sociale, economico e produttivo dando luogo ad uno spopolamento raccapricciante. Contro questo...

    CRONACA NAPOLI