Bradisismo a Pozzuoli, parte la campagna ‘Io non rischio’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sabato e domenica prossimi saranno installati, sul lungomare “Pertini” ed in piazza della Repubblica, a Pozzuoli, alcuni gazebo della Protezione Civile Comunale e dell’Associazione Nazionale Carabinieri che, nell’ambito della campagna “Io non rischio”, forniranno alla popolazione materiale informativo sul rischio sismico e vedranno impegnati i volontari a disposizione dei cittadini per rispondere a tutte le loro domande in merito.

Nel mese di giugno sarà poi tenuto un incontro pubblico con la cittadinanza per l’aggiornamento sullo stato del fenomeno. “Le azioni che abbiamo messo in campo sono tante – siega il sindaco Gigi Manzoni – a partire dal tavolo tecnico scientifico che dal 31 marzo supporta l’Amministrazione Comunale nella gestione del fenomeno bradisismico.

Ovviamente, dobbiamo partire dalla consapevolezza che viviamo in una zona sismica, in cui, per vivere tranquilli, ognuno deve fare la sua parte. Nessuno può risolvere i problemi in tempi brevi, il bradisismo c’è da sempre e questa è la prima Amministrazione che ha messo in campo tante attività, per la prima volta concordate e condivise con tutti gli enti e gli organismi competenti.

    Su temi come questi c’è bisogno di tanto lavoro, ma soprattutto di un lavoro serio, coinvolgendo, come abbiamo fatto, le migliori professionalità disponibili a livello nazionale. Le strumentalizzazioni, le azioni impossibili (le richieste al Comune di verificare la staticità degli edifici privati) le promesse irrealizzabili, che infatti non ha realizzato nemmeno chi oggi alimenta irresponsabilmente la paura dei nostri concittadini, non fanno parte della nostra azione amministrativa”.

    “Noi lavoriamo a testa bassa, tutti insieme, per aumentare la resilienza del territorio al fenomeno. Sono sindaco da meno di un anno – conclude Manzoni – Con il tempo, l’impegno e la serietà realizzeremo quanto di nostra competenza per rendere sempre più sicura la nostra città. Nel frattempo, invito i puteolani ad informarsi sul bradisismo attraverso i canali ufficiali, in particolare consultando i bollettini settimanali e mensili presenti sul sito dell’INGV-Osservatorio Vesuviano, che dichiarano che, al momento, non ci sono significative evoluzioni del fenomeno”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

    Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE