PayPal licenzia duemila persone

SULLO STESSO ARGOMENTO

Continua la serie di licenziamenti delle big tech. Il colosso dei pagamenti digitali taglia il 7% dei lavoratori.

Prosegue l’ondata di licenziamenti che sta interessando le big tech dopo il periodo economicamente florido che avevano vissuto durante la pandemia. L’ultimo colosso in ordine di tempo ad annunciare tagli al personale è stato PayPal, che sul proprio blog, con un comunicato firmato dal presidente e amministratore delegato Dan Schulman ha ufficializzato la decisione di rinunciare al 7% del proprio personale.

“Nell’ultimo anno – scrive Schulman – abbiamo compiuto progressi significativi nel rafforzare e rimodellare la nostra azienda per affrontare il difficile contesto macroeconomico, continuando a investire per soddisfare le esigenze dei nostri clienti.

    Sebbene abbiamo compiuto progressi sostanziali nel dimensionare correttamente la nostra struttura dei costi e abbiamo concentrato le nostre risorse sulle nostre priorità strategiche fondamentali abbiamo ancora molto lavoro da fare. Dobbiamo continuare a cambiare man mano che il nostro mondo, i nostri clienti e il nostro panorama competitivo si evolvono”.

    In totale, saranno circa duemila le persone costrette a lasciare l’azienda californiana, nonostante quest’ultima sia reduce da un terzo trimestre del 2022 oltre le aspettative. Alla luce della scelta presa, non è dunque escluso che i risultati conseguiti nei tre mesi successivi abbiano ridimensionato i buoni risultati ottenuti. Intanto, dopo l’annuncio dei licenziamenti, il valore delle azioni di PayPal è sceso del 2%.

    “Il cambiamento – si legge ancora nel comunicato – può essere difficile, in particolare quando include stimati colleghi e amici che se ne vanno”, che “tratteremo con massimi rispetto ed empatia, forniremo loro pacchetti generosi, ci impegneremo in consultazioni ove richiesto e li sosterremo nelle loro transizioni”.

    Le riduzioni dell’organico diventeranno effettive nelle prossime settimane. Nel frattempo, i responsabili dei vari reparti saranno chiamati a informare i dipendenti sul modo in cui ciascuno di essi sarà riorganizzato.

    “Questo – scrive Schulman – sarà un periodo impegnativo per la nostra comunità, ma sono fiducioso che lo supereremo insieme con compassione reciproca, i nostri valori in primo piano e un impegno condiviso per il futuro di PayPal”.

    fonte https://www.wired.it

     


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    CALCIO MERCATO, il Napoli su Lukaku e il neo promosso Como prepara il colpo Icardi

    In attesa che si sistemino le tante panchine ancora in attesa del loro nuovo 'padrone' (le ultime danno PIOLI in avvicinamento al Napoli, con contratto biennale più opzione per un'ulteriore stagione), con DE ZERBI ancora in attesa di proposte concrete (oltre a quelle di Porto e Marsiglia) dopo il...

    Il cantautore casertano Valerio Piccolo firma la canzone del film di Paolo Sorrentino

    Il poliedrico artista di Caserta, Valerio Piccolo, noto musicista, cantautore, traduttore e adattatore per libri, teatro e cinema, firma la canzone originale "E si' arrivata pure tu" per il nuovo film di Paolo Sorrentino, "Parthenope", in concorso al 77esimo Festival del cinema di Cannes. "Sono onorato e felice di contribuire...

    CRONACA NAPOLI