Napoli, confessione choc della donna che ha ucciso la madre del salumiere tiktoker

Stefania Russolillo, accusata dell'omicidio della 72enne Rosa Gigante, madre...

Manchester United in vendita, il Qatar sfida Ineos: il punto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lotta fra titani per l’acquisto del Manchester United: dopo l’imprenditore britannico sir Jim Ratcliffe, l’uomo più ricco del Regno Unito proprietario di Ineos, è arrivata sul gong della scadenza fissata per venerdì sera anche l’offerta del consorzio guidato dallo sceicco Al Thani, presidente della Qatar Islamic Bank (QIB).

PUBBLICITA

L’offerta di Al Thani, presidente della Qatar Islamic Bank

Nessuna cifra ufficiale, ma secondi i tabloid inglesi si potrebbe aggirare intorno ai sei miliardi di euro. Nel comunicato, il consorzio del Qatar si dice ad acquistare il 100% del “più grande club del mondo” per riportarlo ai suoi antichi fasti “sia dentro che fuori dal campo” ed esprime la volontà di “rimettere i tifosi al centro”.

C’è l’impegno a investire “nelle squadre, nel centro di allenamento, nello stadio e in infrastrutture più ampie, nell’esperienza dei tifosi”.

QIB è una delle maggiori banche del Qatar: il suo azionista di maggioranza è il fondo sovrano Qatar Investment Authority, una corazzata da 400 miliardi di euro che possiede la Qatar Sports Investments (QSI), il gruppo che controlla il Paris Saint Germain.

Proprio questo aspetto potrebbe rappresentare un problema perché l’Uefa non permette la partecipazione alle coppe europee a due squadre con lo stesso proprietario. La famiglia americana Glazer, proprietaria dei Red Devils dal 2005, a novembre si era detta disponibile a valutare offerte per la cessione o per nuovi soci.

La decisione di Avram e Joel Glazer fa seguito alle contestazioni dei tifosi che hanno segnato i loro 18 anni alla guida del club, con debiti che ammonterebbero a 580 milioni di euro. Il prezzo richiesto è stato indicato in 6,8 miliardi di euro.

L’offerta di Ratcliffe, proprietario del colosso INEOS

L’advisor, il Raine Group, aveva fissato il 17 febbraio come data entro cui presentare le offerte, una scadenza che però non sarebbe rigida. L’altra offerta sul tavolo è quella di Ratcliffe che ha un patrimonio stimato da Forbes in 16 miliardi di euro.

L’imprenditore 71enne, nato a pochi chilometri da Manchester, è un grande tifoso dei Red Devils ed è già proprietario del Nizza in Francia e del Losanna in Svizzera, oltre a possedere una squadra di ciclismo World Tour (la INEOS Grenadiers) e il team di vela INEOS Britannia che ha sfidato Luna Rossa nell’ultima Prada Cup.

Ratcliffe è anche azionista della scuderia Mercedes di Formula 1. Anche l’emiro Al Thani si professa tifoso dei Red Devils e a Londra già possiede il grattacielo Shard, il villaggio olimpico e Canary Wharf, oltre ad avere una partecipazione nella banca Barclays e nella British Airways.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE