L’alunno invisibile nella scuola di Arzano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arzano.La denuncia pubblica di un padre. Accade anche questo, nel futuristico 2023 che un alunno disabile visivo della scuola media di Arzano non riesca a studiare.

“Solite e vane promesse di assessori, consiglieri ed ex amministratori comunali di maggioranza, che a parole sembrano voler risollevare il mondo, ma che nei fatti seguono la solite litanie infinite della politica”, lanciano l’appello i genitori sui social.

Insomma, solo chiacchiere e porte sbattute in faccia a chi vorrebbe sentirsi parte di una comunità e non può. L’alunno, frequentante la scuola Ariosto 1 di Via Napoli, è costretto a lottare assieme ai suoi genitori per vedersi riconoscere ad inizio di ogni nuovo anno scolastico i propri diritti.

    E, nonostante le accorate richieste e appelli (siamo quasi a fine anno scolastico), lo scolaro non possiede ancora l’Aritihmetic Braille, strumento necessario per poter studiare e apprendere la matematica.

    “E mentre l’amministrazione e la sindaca – stigmatizzano da Arzano News- pubblicizzano sui loro profili social le attività dell’amministrazione, sotto i loro occhi si palesano drammi personali e familiari di chi vorrebbe e dovrebbe sorridere alla vita”.

    Eppure, nell’era delle amministrazioni che inglobano al proprio interno esponenti dell’associazionismo, dello sport, del mondo della scuola e delle parrocchie ad Arzano si è raggiunti anche questo ennesimo traguardo negativo. Facciamo presente che la scuola dovrebbe rappresentare la tappa fondamentale nel cammino di crescita di un bambino non vedente: infatti, oltre ad apprendere, egli dovrebbe essere messo in condizioni di imparare l’uso di strumentazioni e tecniche che gli consentano di superare il deficit percettivo e di raggiungere risultati paragonabili a quelli dei suoi coetanei.

    “Cari amministratori, se ci siete battete un colpo…alla vostra coscienza…!”. Della vicenda si starebbe interessando l’associazione Arzano Alternativa che ha dato la propria disponibilità a seguire l’annosa vicenda.

    Domenico Acunzi



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

    Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE